Giovinazzi: l'uscita dell'Alfa causata da foratura lenta

L'italiano è finito nella ghiaia della curva Club al 19esimo giro a causa di una perdita d'aria determinata da un problema al cerchio posteriore destro.

Giovinazzi: l'uscita dell'Alfa causata da foratura lenta

Antonio Giovinazzi è stato (suo malgrado) una variabile importante del Gran Premio di Gran Bretagna. Quando al diciannovesimo giro è improvvisamente finito nella via di fuga della curva Club, il pilota dell’Alfa Romeo è rimasto intrappolato nella sabbia, rendendo necessario l’intervento dei mezzi di soccorso che ha comportato il conseguente ingresso in pista della safety car.

Dopo la brillante qualifica che lo ha confermato davanti a Kimi Raikkonen (il bilancio ora è 6-4 ancora a favore di Iceman) Giovinazzi ha perso progressivamente terreno nei primi giri di gara, fino allo stop che inizialmente è sembrato un errore del pilota, ma l’impressione si è rivelata errata.
“È sempre deludente non finire la gara – ha commentato Antonio - qualcosa è andato storto con la monoposto e mi ha sono ritrovato sulla ghiaia, investigheremo sull’accaduto. È una circostanza sfortunata, ma a volte le cose non vanno come vorresti. Mi trovato vicino a Kimi e avevamo strategie simili, quindi avrei potuto confermarmi ancora in zona punti, ne sono certo, e sarebbe stata una bella soddisfazione confermarmi in top-10 dopo Spielberg”.

 

Anche il team principal Frederic Vasseur ha confermato un problema meccanico come causa dell’uscita di pista di Giovinazzi, senza però scendere nel dettaglio.

L’effetto è stato quello di una foratura, ma il problema sembra (secondo indiscrezioni raccolte da motorsport) che sia sorto nell’area del cerchio posteriore destro, e che la perdita di pressione sia stata in realtà un effetto e non la causa dell’inconveniente che ha bloccato l’incolpevole Giovinazzi.

Molto probabilmente Antonio ha accusato progressivamente la perdita di aderenza ben prima del giro 19, come conferma anche il suo ritmo di gara non irresistibile rispetto a quello di Kimi.
“Possiamo comunque essere soddisfatti delle nostre prestazioni – ha concluso Giovinazzi - la squadra ha comunque conquistato dei punti facendo un altro passo avanti in classifica. Le posizioni a metà schieramento sono alla nostra portata, dobbiamo solo continuare a lavorare al massimo per mantenere lo status che abbiamo ora”.

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38 in the gravel

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38 in the gravel
1/12

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38, climbs out of his car after beaching it in a gravel trap

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38, climbs out of his car after beaching it in a gravel trap
2/12

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi lascia l'Alfa Romeo C38 dopo l'uscita

Antonio Giovinazzi lascia l'Alfa Romeo C38 dopo l'uscita
3/12

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38
4/12

Foto di: Dom Romney / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38
5/12

Foto di: Gareth Harford / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38
6/12

Foto di: Dom Romney / Motorsport Images

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19 rientra in pista, dopo essere andato largo, accanto ad Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19 rientra in pista, dopo essere andato largo, accanto ad Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38
7/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38
8/12

Foto di: Dom Romney / Motorsport Images

Il volante della monoposto di Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38

Il volante della monoposto di Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38
9/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing sulla griglia

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing sulla griglia
10/12

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

George Russell, Williams Racing, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, Daniel Ricciardo, Renault F1 Team e Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing, durante la conferenza stampa

George Russell, Williams Racing, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, Daniel Ricciardo, Renault F1 Team e Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing, durante la conferenza stampa
11/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing e Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing e Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing
12/12

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Vettel in crisi: è la disillusione Ferrari del campione tedesco?

Articolo precedente

Vettel in crisi: è la disillusione Ferrari del campione tedesco?

Prossimo Articolo

Red Bull: quattro pinne per aumentare il carico sul fondo

Red Bull: quattro pinne per aumentare il carico sul fondo
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Gran Bretagna
Sotto-evento Post-gara
Location Silverstone
Piloti Antonio Giovinazzi
Team Alfa Romeo
Autore Roberto Chinchero
Alonso, torero dalla spada spuntata Prime

Alonso, torero dalla spada spuntata

Fernando Alonso ha chiuso il GP di Spagna di Formula 1 in diciassettesima posizione, doppiato e ben lontano dalla zona punti. L'asturiano è apparso in difficoltà per tutto il fine settimana, dove è stato regolarmente "suonato" dal compagno di team Esteban Ocon. L'augurio è che, da Monaco in avanti, Alonso possa invertire la china

Podcast, Bobbi: "Verstappen e Red Bull, occasione sprecata" Prime

Podcast, Bobbi: "Verstappen e Red Bull, occasione sprecata"

Andiamo ad analizzare il Gran Premio di Spagna di Formula 1 vinto da Lewis Hamilton insieme a Marco Congiu e Matteo Bobbi. A deludere le aspettative su una pista che sulla carta si presentava a suo vantaggio è la Red Bull, che lascia Barcellona con il secondo posto di Verstappen

Formula 1
10 mag 2021
Minardi: "Verstappen ha dato tutto, manca la Red Bull" Prime

Minardi: "Verstappen ha dato tutto, manca la Red Bull"

In compagnia del Direttore di Motorsport.com, Franco Nugnes, e dell'ex Team Principal di Formula 1, Gian Carlo Minardi, andiamo a dare i voti al Gran Premio di Spagna di F1.

Formula 1
10 mag 2021
GP Spagna: l'animazione grafica della gara Prime

GP Spagna: l'animazione grafica della gara

Andiamo a rivivere le emozioni del GP di Spagna di F1 in questa nostra animazione grafica, dove ripercorriamo l'andamento in classifica dei vari piloti

Formula 1
10 mag 2021
Podcast F1: Chinchero analizza il GP di Spagna Prime

Podcast F1: Chinchero analizza il GP di Spagna

Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano nel podcast il Gran Premio di Spagna, quarto appuntamento del Mondiale 2021 di Formula 1. Buon ascolto!

Formula 1
9 mag 2021
GP di Spagna: la griglia di partenza Prime

GP di Spagna: la griglia di partenza

Andiamo a scoprire insieme la griglia di partenza del Gran Premio di Spagna, quarta prova del Mondiale 2021 di Formula 1

Formula 1
9 mag 2021
Piola: "La Red Bull ha preso l'azzardo di scaricare l'ala" Prime

Piola: "La Red Bull ha preso l'azzardo di scaricare l'ala"

Continuano le novità tecniche mostrate dalle monoposto nel fine settimana spagnolo. Andiamo ad analizzare, in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola, quali sono state le mosse sei team. Sotto la lente d'ingrandimento, la Red Bull, che ha optato per l'ala scarica...

Formula 1
8 mag 2021
Podcast F1: Chinchero analizza le Qualifiche del GP di Spagna Prime

Podcast F1: Chinchero analizza le Qualifiche del GP di Spagna

Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano nel podcast le Qualifiche del Gran Premio di Spagna, quarto appuntamento del Mondiale 2021 di Formula 1. Buon ascolto!

Formula 1
8 mag 2021