Gasly: "Mi dispiace per Kvyat, ma il nostro sport funziona così"

condivisioni
commenti
Gasly: "Mi dispiace per Kvyat, ma il nostro sport funziona così"
Di:
Tradotto da: Matteo Nugnes
28 set 2017, 11:05

Il debuttante in Formula 1 Pierre Gasly ha detto di sentirsi vicino al suo predecessore in Toro Rosso Daniil Kvyat, che sta vivendo un momento difficile.

The garage sign of Pierre Gasly, Scuderia Toro Rosso is erected
Pierre Gasly, Toro Rosso, walks the track
Pierre Gasly, Scuderia Toro Rosso and Fabiana Valenti, Scuderia Toro Rosso Head of Communications
Pierre Gasly, Scuderia Toro Rosso
Pierre Gasly, Scuderia Toro Rosso walks the track
Pierre Gasly, Scuderia Toro Rosso

Il campione in carica della GP2, che fa parte della filiera Red Bull da tempo, prenderà il posto di Kvyat questo fine settimana in Malesia.

"Purtroppo il nostro sport funziona così" ha detto Gasly, che non ha avuto la possibilità di parlare di Kvyat di Sepang.

"E' stato anche lui al mio posto prima di arrivare in F.1: ha aspettato la sua chance e poi ha dovuto prendere il posto di qualcun altro".

"Certamente mi dispiace per lui, perché è un vero talento. Purtroppo io dovrò andare a prendere il suo posto. Ma sono abbastanza sicuro che lo vedremo in griglia al più presto".

Gasly ha appreso di questa chance tramite un messaggio sul cellulare.

La Toro Rosso non ha specificiato per quanto tempo durerà la sua avventura, ma con la certezza della partenza di Carlos Sainz a fine stagione in direzione Renault, per lui potrebbe esserci posto anche l'anno prossimo.

"Al momento non so quante gare farò in F.1, non c'è nulla di confermato" ha dichiarato Gasly.

"La squadra mi ha detto di concentrarmi su questo fine settimana e di cercare di fare del mio meglio. La F.1 è nuova per me, sarà il mio primo GP, quindi non c'è un vero obiettivo" ha concluso.

Prossimo Articolo
Ferrari: ecco perché il proclama di Vettel è stato dettato da... Hamilton

Articolo precedente

Ferrari: ecco perché il proclama di Vettel è stato dettato da... Hamilton

Prossimo Articolo

FIA: Whiting torna capo tecnico in F.1, resta il mistero Budkowski

FIA: Whiting torna capo tecnico in F.1, resta il mistero Budkowski
Carica commenti