Gasly: "Gara folle, ancora fatico a credere di aver vinto!"

Pierre Gasly ha sfruttato al meglio gli episodi che hanno caratterizzato il Gran Premio di Monza ed ha centrato a sorpresa il primo successo in carriera regalando al team italiano la seconda vittoria della sua storia.

Gasly: "Gara folle, ancora fatico a credere di aver vinto!"

Dodici anni dopo la prima vittoria della Toro Rosso a Monza firmata Sebatian Vettel il team di Faenza, adesso rinominato AlphaTauri, è riuscito daccapo a conquistare il successo sullo storico tracciato brianzolo grazie ad un Pierre Gasly immenso.

Il pilota francese, infatti, è riuscito a sfruttare a proprio favore tutte le circostanze che hanno segnato le sorti del Gran Premio d’Italia per centrare la prima vittoria in Formula 1 della sua carriera.

Sono stati due gli episodi che hanno stravolto un copione già scritto ed impedito a Lewis Hamilton di ottenere un successo parso quasi certo dopo pochi metri. Il primo è stato l’ingresso della safety car nella prima parte di gara resosi necessario per consentire ai commissari di rimuovere la monoposto di Magnussen ferma subito dopo la Parabolica.

In questa occasione Hamilton e la Mercedes hanno compiuto un errore grave. Il sei volte campione del mondo è rientrato ai box ben 12 secondi dopo che la direzione gara aveva dichiarato chiusa la pit lane ed è stato così punito con uno stop and go e 10 secondi di penalità.

Il secondo è avvenuto al giro 26 quando Charles Leclerc ha perso il controllo della sua Ferrari in ingresso della Parabolica finendo per colpire violentemente le barriere di protezione esterne. In questa occasione la direzione gara ha esposto la bandiera rossa per consentire il ripristino delle protezioni ed è iniziata una nuova gara con i piloti costretti ad effettuare una nuova partenza.

Prima dell'ingresso della safety car la strategia scelta dalla AlphaTauri adottata con Pierre Gasly era stata errata. Il francese era stato chiamato ai box troppo in anticipo, ma l’errore del muretto box alla fine si è tramutato in un enorme colpo di fortuna.

Gasly è riuscito a portarsi al comando non appena Hamilton è rientrato ai box per scontare la penalità e da quel momento ha imposto il proprio ritmo prendendo un margine di poco superiore ai 4 secondi su Carlos Sainz.

Lo spagnolo della McLaren ha chiesto il massimo alla propria vettura nei giri conclusivi, entrando in zona DRS in occasione dell’ultimo passaggio, ma nulla ha potuto contro un Gasly oggi in stato di grazia.

“E’ incredibile, ancora non mi rendo conto di cosa sia accaduto. E’ stata una gara folle ed alla fine siamo riusciti a sfruttare al massimo l’interruzione con la bandiera rossa. La macchina era veloce, ma anche chi stava alle mie spalle era altrettanto veloce” ha dichiarato un Gasly al settimo cielo subito dopo la gara.

Per Pierre il successo odierno vale doppio visto il suo recente passato quando a metà della scorsa stagione Helmut Marko aveva deciso di retrocederlo nuovamente in Toro Rosso a partire da Spa per far spazio ad Alexander Albon.

“Ho attraversato così tante emozioni in soli 18 mesi. Già ero stupito del mio primo podio lo scorso anno in Brasile ed oggi è arrivata la mia prima vittoria in Formula 1 a Monza. Fatico a rendermene conto”.

Il ritorno nel team di Faenza non ha abbattuto il francese. Già nella passata stagione Pierre era riuscito a mettersi in luce grazie anche al secondo posto ottenuto in volata contro Hamilton in Brasile, e quest’anno si è resto protagonista di una stagione sino ad ora davvero di alto livello.

“Non ho parole, questo team ha fatto tantissimo per me. Grazie a loro sono riuscito a conquistare il mio primo podio in Formula 1 ed oggi sono riusciti a darmi una vettura per ottenere la prima vittoria. E’ semplicemente pazzesco”.

Era da Monaco ’96 che un pilota transalpino non saliva sul gradino più alto del podio, ed anche in quel caso si era assistito ad una gara pazza. Gasly ha voluto ricordare proprio l’impresa compiuta 24 anni fa da Olivier Panis.

“Un pilota francese non vinceva in Formula 1 dal 1996 e quando sono arrivato in questa categoria mi sono sempre detto che era una statistica che avrei voluto cambiare. Di sicuro non pensavo di riuscirci così presto e con l’AlphaTauri!”.

Pierre Gasly, AlphaTauri AT01
Pierre Gasly, AlphaTauri AT01
1/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT01, sulla griglia
Pierre Gasly, AlphaTauri AT01, sulla griglia
2/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT01
Pierre Gasly, AlphaTauri AT01
3/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT01, Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
Pierre Gasly, AlphaTauri AT01, Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
4/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT01
Pierre Gasly, AlphaTauri AT01
5/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT01, Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01, e Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C39
Pierre Gasly, AlphaTauri AT01, Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01, e Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C39
6/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT01, Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
Pierre Gasly, AlphaTauri AT01, Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
7/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT01
Pierre Gasly, AlphaTauri AT01
8/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT01
Pierre Gasly, AlphaTauri AT01
9/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT01, Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
Pierre Gasly, AlphaTauri AT01, Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
10/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT01, Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
Pierre Gasly, AlphaTauri AT01, Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
11/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren e il vincitore della gara Pierre Gasly, AlphaTauri festeggiano a Parc Ferme
Carlos Sainz Jr., McLaren e il vincitore della gara Pierre Gasly, AlphaTauri festeggiano a Parc Ferme
12/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, Pierre Gasly, AlphaTauri AT01, Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39, Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C39, Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35 e il resto delle auto alla ripartenza
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, Pierre Gasly, AlphaTauri AT01, Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39, Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C39, Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35 e il resto delle auto alla ripartenza
13/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT01, Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
Pierre Gasly, AlphaTauri AT01, Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
14/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Il team AlphaTauri festeggia nella pit-lane dopo che Pierre Gasly, AlphaTauri AT01 ha vinto la gara
Il team AlphaTauri festeggia nella pit-lane dopo che Pierre Gasly, AlphaTauri AT01 ha vinto la gara
15/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Masashi Yamamoto, General Manager, Honda Motorsport si congratula con Pierre Gasly, AlphaTauri, primo classificato
Masashi Yamamoto, General Manager, Honda Motorsport si congratula con Pierre Gasly, AlphaTauri, primo classificato
16/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Meccanici AlphaTauri aspettano per congratularsi con Pierre Gasly, AlphaTauri al Parc Ferme
Meccanici AlphaTauri aspettano per congratularsi con Pierre Gasly, AlphaTauri al Parc Ferme
17/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT01
Pierre Gasly, AlphaTauri AT01
18/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT01, Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
Pierre Gasly, AlphaTauri AT01, Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
19/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT01, primo classificato, Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, secondo classificato
Pierre Gasly, AlphaTauri AT01, primo classificato, Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, secondo classificato
20/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri, primo classificato, festeggia con Masashi Yamamoto, General Manager, Honda Motorsport al parc ferme
Pierre Gasly, AlphaTauri, primo classificato, festeggia con Masashi Yamamoto, General Manager, Honda Motorsport al parc ferme
21/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri, primo classificato, festeggia al parc ferme
Pierre Gasly, AlphaTauri, primo classificato, festeggia al parc ferme
22/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Ferrari: ritirato l'appello al Tribunale Internazionale della FIA
Articolo precedente

Ferrari: ritirato l'appello al Tribunale Internazionale della FIA

Prossimo Articolo

Sainz spiega: "Ho perso la gara con la bandiera rossa"

Sainz spiega: "Ho perso la gara con la bandiera rossa"
Carica commenti
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021