Gasly frustrato: fondo e qualifica rovinati su un cordolo

Pierre Gasly non ha nascosto la sua frustrazione, visto che un danno al fondo della sua AlphaTauri gli è costato una posizione migliore in griglia.

Gasly frustrato: fondo e qualifica rovinati su un cordolo

Il francese rimane preoccupato che il problema si possa ripetere anche in gara, visto che quasi tutti hanno avuto delle difficoltà legate ai cordoli del tratto sconnesso del circuito esterno.

Gasly aveva fatto segnare un ottimo terzo tempo nella FP3 di sabato e poi si è confermato quinto anche nella Q1.

Tuttavia, non è riuscito a confermare questo trend per il resto delle qualifiche, dopo che una violenta scordolata gli ha fatto perdere carico aerodinamico. Alla fine, dunque, si è dovuto accontentare del nono posto, tre posizioni più indietro rispetto al compagno di squadra Daniil Kvyat.

"Ovviamente, con il passo che avevamo mostrato nella FP3, è stato un po' frustrante, perché ho danneggiato il fondo in Q1, e da lì abbiamo cercato di limitare i danni".

"Dalla Q2 è stato piuttosto difficile. Abbiamo avuto ancora delle difficoltà ed ho parso alcune parti del fondo e dei bargeboard. Questo mi ha complicato parecchio la vita, quindi sono stato felice di arrivare in Q3".

Leggi anche:

"Penso che fossimo proprio sul filo del rasoio, ma c'è stata un po' di delusione, perché sapevamo che la macchina aveva un potenziale maggiore, ma questo danno sul cordolo della curva 8 ci è costato parecchio".

Da un certo punto di vista, Gasly era sollevato di essere riuscito a qualificarsi almeno nono.

"Alla fine, si è trattato più che altro di limitare i danni, e penso che sia quello che siamo riusciti ad ottenere. Quindi penso di essere contento di essere entrato in Q3 e alla fine partire nono non è male".

Gasly è fiducioso di poter fare una buona gara, anche se è un po' preoccupato per la fragilità che ha mostrato la vettura.

"Mi sono sentito forte per tutto il fine settimana, il passo gara è buono, quindi so che in termini di ritmo ce la possiamo giocare con quelli che partono intorno a noi".

"La cosa che mi preoccupa di più è proprio l'affidabilità, perché continuiamo a perdere parti della vettura: gli specchietti, i bargeboard, il fondo sia in FP2 che in qualifica".

"Quindi è l'unica cosa a cui dobbiamo stare attenti, perché con 87 giri è una gara molto lunga, quindi dobbiamo tenere la macchina intera. Se ci riusciremo, però, sono fiducioso che potremo passare un buona domenica ed ottenere punti preziosi".

condivisioni
commenti
Mercedes offre a Grosjean un test per l'addio alla F1
Articolo precedente

Mercedes offre a Grosjean un test per l'addio alla F1

Prossimo Articolo

Ferrari: l'unico neo è non aver passato la Q2 con le medie

Ferrari: l'unico neo è non aver passato la Q2 con le medie
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021