F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Gallery: ecco le novità tecniche viste nei test in Bahrain

La Mercedes ha girato senza la T-wing, mentre la Ferrari ha montato dei sensori sotto al diffusore posteriore per raccogliere i dati in vista dei prossimi sviluppi aerodinamici. Ecco le novità che si sono viste nei due giorni di test in Bahrain.

Ferrari SF70-H: ci sono i sensori nel diffusore

Sebastian Vettel, Ferrari SF70-H
 

Ecco un'immagine che mostra come è stato strumentato il diffusore della Ferrari SF70H nel primo giorno di test: le squadre hanno bisogno di raccogliere delle informazioni in un'area della monoposto che è cambiata molto grazie al regolamento 2017. Le informazioni raccolte possono essere utili a verificare gli aggiornamenti che la squadra del Cavallino sta programmando per i prossimi appuntamemti iridati.

Toro Rosso STR12: sensore allo scarico e Monkey seat

Daniil Kvyat, Scuderia Toro Rosso STR12
 

La Toro Rosso ha montato un interessante sensore a croce all'estremità dello scarico di scarico: il team di Faenza vuole misurare l'andamento dei gas di scarico. I tecnici di James Key hanno montato anche un nuovo Monkey seat che mostra l'aggiunta di un profilo svergolato dietro alla struttura principale.

Mercedes W08: è sparita la T-wing!

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W08
 

La Mercedes nei test in Bahrain ha girato con la W08 priva della tanto discussa T-wing: è possibile che a Brackley puntino alla soppressione di questo particolare dopo che è stata persa per due volte da Valtteri Bottas nelle libere della CIna e in quelle del Bahrain.

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W08

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W08
 

Ecco un'altra immagine della Mercedes che mostra i rastrelli di sensori che sono stati montati a sbalzo deitro alla gomma anteriore: gli aerodinamici di Brackley vogliono studiare qual è l'impatto della scia negativa della ruota e analizzano le deformazioni del pneumatico per capitre quale impatto può avere sui flussi aerodinamici circostanti.

Force India VJM10: la verifica della nuova aero

Esteban Ocon, Sahara Force India F1 VJM10
 

Esteban Ocon esce dai box con la Force India VJM10 dotata di un reticolo di sensori dietro alla ruota posteriore: i tecnici di Silverstone hanno raccolto dei dati nel retrotreno dopo che nel weekend di gara era stato introdotto un pacchetto aerodinamico.

Mercedes W08: telecamere a infrarossi

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W08
 

La Mercedes ha montato le telecamere a infrarossi: sono puntate davanti e dietro e raccolgono le variazioni di temperatura sulle gomme: c'è molta attenzione a questo aspetto da parte dei tecnici di Brackley, visto che la W08 ha mostrato dei consumi anomali al posteriore durante la gara di Al Sakhir.

Sauber C36: modificati gli attacchi degli specchietti

Pascal Wehrlein, Sauber C36
 

La Sauber ha apportato delle modifiche agli specchietti retrovisori allontanandoli dall'abitacolo e abbassandoli per migliorare la visibilità posteriore.

Mercedes W08:

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W08
 

Anche la Mercedes W08 ha fame d'aria: per migliorare il raffreddamento è stata cambiata la carrozzeria sopra allo scarico che ha uno sfogo più grande, ma sono spariti anche i due scarichi della wastegate per facilitare l'espulsione dell'aria calda. Aspettiamoci delle novità in questo ambito.

ìFerrari SF70H: fondo senza "polmone"

Antonio Giovinazzi, Ferrari SF70-H
 

Ecco una bella immagine della Ferrari SF70H di Antonio Giovinazzi che mostra la carrozzeria con lo sfogo di aria maggiorato che si era già vista nel GP: sulla Rossa, invece, non si è visto il fondo con il "polmone" di carbonio che tanto ha fatto doscutere nel weekend di gara.

Lance Stroll, Williams FW40

Lance Stroll, Williams FW40

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W08

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W08
 

Lewis Hamilton ha girato anche con la W08 dotata della T-wing e nella massima configurazione di raffreddamento: oltre alle aperture ai lati dell'abitacolo si osserva la pinna aperta nella sommità e la carrozzeria con lo sfogo maggiorato sopra allo scarico e sono stati allargati anche le aperture nei pressi dei bracci delle sospensioni.

Red Bull RB13: è apparso il Monkey seat

Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB13
 

La Red Bull cerca una configurazione con un maggiore carico aerodinamico: nel posteriore della RB13 è apparso un Monkey seat con due profili e un soffiaggio.

Williams FW40: c'è la vernice flo viz

Felipe Massa, Williams FW40
 

La Williams FW40 è stata cosparsa di vernice flo-viz all'anteriore per verificare in quale modo i bracci della sospensione anteriore interagiscono con i flussi.

Renault R.S.17: ecco il mozzo forato

Sergey Sirotkin, Renault Sport F1 Team RS17
 

La Renault ancora una volta ha provato il mozzo soffiato (freccia)

Ferrari SF70H: più sensori nel diffusore

Antonio Giovinazzi, Ferrari SF70-H
 

La Ferrari ha moltiplicato i tubi di Pitot nel diffusore posteriore per raccogliere informazioni in una zona molto sensibile della monoposto.

Sauber C36: un periscopio sul cofano motore

Pascal Wehrlein, Sauber C36
 

Sulla Sauber C36 è apparso un curioso periscopio sul cofano motore che non si era visto durante il GP: anche il motore Ferrari dello scorso anno ha bisogno di più raffreddamento.

McLaren MCL32: occhio al diffusore!

Stoffel Vandoorne, McLaren MCL32
 

La squadra di Woking ha montato dei sensori per misurare il carico sotto al diffusere per monitorare  i dati vicino alle ruote posteriori.

Stoffel Vandoorne, McLaren MCL32

Stoffel Vandoorne, McLaren MCL32
1/25

The Woking-based squad using a sensor mounted within the diffuser to monitor the behaviour of the rear tyre.

Antonio Giovinazzi, Ferrari SF70-H

Antonio Giovinazzi, Ferrari SF70-H
2/25

A collection of sensors placed in the path of the rear diffuser in order to understand both its aerodynamic behaviour and that of the tyre alongside.

Sebastian Vettel, Ferrari SF70-H

Sebastian Vettel, Ferrari SF70-H
3/25

The much talked about deformable floor being used by Ferrari. Note how the forward scroll and reward tyre squirt slot have drifted from their usual position when loaded up (arrowed).

Sergey Sirotkin, Renault Sport F1 Team RS17

Sergey Sirotkin, Renault Sport F1 Team RS17
4/25

Renault once again testing the blown axle (arrowed)

Pascal Wehrlein, Sauber C36

Pascal Wehrlein, Sauber C36
5/25

The C36 was fitted with an additional periscope either side of the engine cover in order to improve cooling of its 2016-spec power unit.

Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB13

Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB13
6/25

Red Bull using a pair of much larger kiel probe arrays behind the front wheels. Note the singular stanchions with a further three kiel probes mounted on them.

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W08

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W08
7/25

The W08 outfitted with a large kiel probe array that stretched right across the left rear of the car, just ahead of the rear wheel.

Lance Stroll, Williams FW40

Lance Stroll, Williams FW40
8/25

The Williams with a kiel probe array between the front wheels and floor, collecting data on how the flow structures change as the tyre deforms.

Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB13

Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB13
9/25

Another look at the two-tier monkey seat at the rear of the RB13, installed to check the high-downforce credentials of the chassis.

Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB13

Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB13
10/25

Red Bull testing in a higher-downforce configuration complete with a two-tier monkey seat.

Felipe Massa, Williams FW40

Felipe Massa, Williams FW40
11/25

The FW40 with flo-viz paint applied to the side of the chassis in order that the team can better understand how the suspension elements interact with the flow structures.

Antonio Giovinazzi, Ferrari SF70-H

Antonio Giovinazzi, Ferrari SF70-H
12/25

A great overview of the title-challenging Ferrari. Note the team is running with a standard floor, devoid of the cooling conduit and raised platform seen during the GP weekend.

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W08

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W08
13/25

The W08 is shown in maximum cooling configuration, with enlarged cockpit cooling louvres, a shark fin cooling chimney, an enlarged cooling outlet around the exhaust and slotted bodywork around the upper rear suspension elements.

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W08

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W08
14/25

Kiel probe arrays mounted behind the front wheels of the W08, while the team runs without the T-wing.

Esteban Ocon, Sahara Force India F1 VJM10

Esteban Ocon, Sahara Force India F1 VJM10
15/25

The VJM10 with a kiel probe array mounted behind the rear tyre and diffuser as the team collects data on the updates introduced during the weekend.

Esteban Ocon, Sahara Force India F1 VJM10

Esteban Ocon, Sahara Force India F1 VJM10
16/25

Esteban Ocon at the wheel of his VJM10 has a kiel probe array mounted behind the rear tyre and diffuser, as the team evaluates how the flow field has changed around the car since the optimisation parts were added for the Bahrain race.

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W08

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W08
17/25

A strange occurrence as Mercedes runs the W08 with a new enlarged cooling outlet yet devoid of wastegate pipework, which would ordinarily finish where the rings attached to the main exhaust outlet reside.

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W08

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W08
18/25

Another angle of the W08 showing the team utilising kiel probe arrays behind both front wheels in order to collect data about the flow field. Note the absence of the T-wing, which remained off the car for some time, perhaps as the team assesses the impact it will have on performance should the wings be abandoned when the teams next sit down for a Strategy Group meeting.

Pierre Gasly, Red Bull Racing RB13

Pierre Gasly, Red Bull Racing RB13
19/25

The RB13 is shown with a kiel probe array mounted between the front wheel and floor as the team looks to understand the flow structures created by the deformation of the front tyre.

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W08

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W08
20/25

Mercedes running the W08 with a kiel probe array mounted behind the front tyre as the team conducts correlation work and uses the data gathered to help understand the deformation of the front tyre and how that has an impact on the surrounding airflow structures.

Daniil Kvyat, Scuderia Toro Rosso STR12

Daniil Kvyat, Scuderia Toro Rosso STR12
21/25

Using a cross-shaped sensor over the end of the exhaust's tailpipe, the team measures the exhaust plume's trajectory and velocity. It also installed a new monkey seat, which not only features the main structure but a secondary winglet mounted between the two endplates that make up the primary structure.

Pascal Wehrlein, Sauber C36

Pascal Wehrlein, Sauber C36
22/25

Sauber made changes to its wing mirrors in Bahrain, setting them further away from the cockpit but reducing their height.

Mercedes AMG F1 W08 front wing

Mercedes AMG F1 W08 front wing
23/25

Mercedes mechanics await their driver in order to practice a nose and front wing change.

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W08

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W08
24/25

Forward and rearward-facing IR cameras are mounted in the roll hoop positions on the W08, used to collect temperature data on the tyres as Bottas puts the car through its paces.

Sebastian Vettel, Ferrari SF70-H

Sebastian Vettel, Ferrari SF70-H
25/25

A shot of the Ferrari with sensors hung from its diffuser, with F1 teams still coming to terms with the huge volume change that is now allowed within the regulations. The data gathered here could help with any updates that the Scuderia has planned going forward.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Bahrain, test di Aprile
Circuito Bahrain International Circuit
Articolo di tipo I più cliccati
Topic F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola