Formula 1
30 apr
-
03 mag
Canceled
21 mag
-
24 mag
Canceled
04 giu
-
07 giu
Postponed
11 giu
-
14 giu
Postponed
25 giu
-
28 giu
Postponed
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
103 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
145 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
159 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
173 giorni

Wolff: "Dobbiamo tenere in considerazione Vettel"

condivisioni
commenti
Wolff: "Dobbiamo tenere in considerazione Vettel"
Di:
12 mag 2020, 14:56

Il team principal Mercedes è uscito dal suo silenzio per commentare il fatto che Seb sia un pilota libero sul mercato. Toto esprime la sua considerazione sul tedesco, ma aggiunge che le sue priorità sono i piloti attuali, Hamilton e Bottas.

Toto Wolff esce dal letargo e rompe il silenzio per commentare l’uscita di Sebastian Vettel dalla Ferrari a fine 2020. Il team principal della Mercedes non può certo far finta di nulla dopo il comunicato congiunto emesso dal pilota tedesco e dalla Scuderia che ufficializzava la fine di un lungo rapporto.

L’uscita di Vettal dalla Ferrari anima all’improvviso il mercato piloti, agitando acque che sembravano tranquille in una F1 che aspetta di riaccendere i motori dopo lo stop dovuto al Coronavirus.

"Sebastian è un grande pilota, una personalità di spicco e una risorsa per qualsiasi squadra di Formula 1 - ha commentato Wolff -. Quando guardiamo al futuro, la nostra prima scelta guarda agli attuali piloti Mercedes. Ma, naturalmente, dobbiamo tenere in considerazione questo nuovo sviluppo".

Sapere che un quattro volte campione del mondo come Sebastian Vettel sia libero sul mercato può accendere delle fantasie. Non tanto a Brackley, quanto a Stoccarda potrebbero essere attratti dall’idea di avere nella line-up un pilota con il passaporto tedesco.

Leggi anche:

Tanto Lewis Hamilton che Valtteri Bottas hanno entrambi il loro contratto in scadenza alla fine dell’anno. L’esa-campione rinnoverà l’accordo con la Stella non appena Wolff avrà definito cosa vorrà fare da grande, visto che il passaggio dell’inglese alla Ferrari non è mai arrivato a concretizzarsi, ma è rimasto racchiuso nel limbo delle illusioni.

Certo mettere insieme due iridati che insieme valgono dieci mondiali sarebbe una bella prova di superiorità, ma il presidente Daimler AG, Ola Kallenuius, non sembra disposto a fare pazzie per conquistare un mondiale che è ampiamente alla portata della coppia attuale di piloti.

Se Hamilton dorme sonni tranquilli, chi si può agitare è Bottas. Il finlandese è sempre tenuto sulla graticola: non c’è anno che il suo rinnovo non arrivi dopo estenuanti trattative. Sainz ha chiuso la porta di Maranello, per cui a Valtteri non restano alternative interessanti: se vuole continuare a guidare una macchina vincente dovrà ridurre le pretese economiche, mentre se vorrà andare a soldi, perderà la monoposto competitiva.

Vettel, insomma, non ha grandi speranze di salire su una freccia d’argento…

Video correlati

Prossimo Articolo
Ferrari: per la firma di Sainz mancano solo dettagli

Articolo precedente

Ferrari: per la firma di Sainz mancano solo dettagli

Prossimo Articolo

Formula 1 Stories: Haas, sogno americano che non decolla

Formula 1 Stories: Haas, sogno americano che non decolla
Carica commenti