Una nuova ala anteriore per la Ferrari a Shanghai

Una nuova ala anteriore per la Ferrari a Shanghai

Lo ha rivelato Fernando Alonso nel suo blog sul sito della Casa di Maranello

C'è stato giusto il tempo di metabolizzare l'esito della gara di Sepang, ma da oggi Fernando Alonso è già proiettato a pensare al Gp della Cina, che andrà in scena questo fine settimana a Shanghai. A quanto pare il viaggio a Maranello di Stefano Domenicali, Pat Fry ed Aldo Costa è fruttato la decisione di portare una nuova ala anteriore e qualche altra novità aerodinamica a Shanghai. A rivelarlo è stato il vice-campione del mondo nel blog che tiene sul sito ufficiale della Ferrari: "A Maranello i tecnici stanno lavorando tantissimo per cercare di migliorare la prestazione della 150° Italia. A Shanghai dovremmo provare un’ala anteriore e qualche altro aggiornamento aerodinamico: speriamo che diano qualche vantaggio ma dovremo valutarne bene il comportamento nelle prove di venerdì". Anche in Cina però bisognerà fare un'altra gara in difesa: "L’obiettivo del Gran Premio sarà simile a quello che avevamo in Malesia: difenderci in qualifica e cercare di sfruttare le opportunità che ci potrà offrire la gara. Le temperature nel fine settimana saranno molto più basse rispetto a quelle di Sepang, più simili a quelle che avevamo a Melbourne. Vedremo, a cominciare da venerdì, come si comporteranno le gomme, che saranno ancora le hard come prime e le soft come option. In Malesia abbiamo visto una situazione diversa rispetto alla prima gara ma bisogna capire quanto sia dipeso dalle temperature e quanto dalla natura del circuito, dalla sua confermazione e dall’asfalto". Fernando ha poi spiegato di aver parlato con il presidente Montezemolo, che gli ha confermato le sue perplessità per l'avvio di stagione sottotono della squadra. Tuttavia, lo spagnolo ci ha tenuto a precisare di avere 8 punti in più rispetto alla passata stagione di questi tempi... "Ho sentito il Presidente Montezemolo dopo la gara della Malesia: non era contento e non posso dargli torto, nemmeno io lo sono. Sappiamo di dover reagire subito per recuperare rispetto al leader del campionato. E’ vero che se facciamo il confronto fra le prime due gare del 2010 e le prime due di quest’anno siamo molto indietro - allora le parti erano rovesciate, con il sottoscritto in testa alla classifica e Vettel con un distacco rilevante – ma è altrettanto vero che, se prendiamo in considerazione le due singole gare (Australia e Malesia), io ho ottenuto otto punti in più di quanto non avessi fatto lo scorso anno. E’ un po’ un gioco ma è anche un modo per far capire che le cose si possono leggere in vari modi, anche opposti fra loro. Ed è un gioco anche la battuta del nostro Presidente su un ipotetico e fantasioso governo formato dai piloti: lo ringrazio di aver pensato a me come premier, ma preferisco continuare a fare il pilota!".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Fernando Alonso
Articolo di tipo Ultime notizie