Sutil per ora non teme di perdere il posto

Sutil per ora non teme di perdere il posto

"Quella è una questione privata" ha detto parlando della denuncia di Eric Lux

Dopo le minacce di qualche settimana fa, ieri Eric Lux, amministratore delegato della Genii Capital, società che detiene la maggioranza del pacchetto azionario della Lotus Renault, è passato dalle minacce ai fatti, presentando ufficialmente una denuncia per lesioni personali gravi contro Adrian Sutil. I due si sono resi protagonisti di una rissa in discoteca a Shanghai, nella quale è stato Lux ad avere la peggio, venendo ferito al collo con un bicchiere. Il pilota della Force India non ha mai negato la cosa, ma ha sempre spiegato di averlo colpito involontariamente. Una spiegazione che però non ha mai convinto Lux. Quando si è saputo della denuncia, per il paddock di Valencia hanno cominciato a circolare voci riguarda un posssibile accantonamento di Sutil da parte della Force India. Il pilota tedesco però non sembra preoccupato, almeno per ora: "Non capisco perchè dovrei perdere il mio volante. Quella è una questione privata e questo è il mio lavoro, quindi...". Nelle scorse settimane Vijey Mallya si era infatti detto pronto a prendere provvedimenti se la storia si fosse rivelata veritiera. Questo però non sembra preoccupare Sutil, che spiega appunto che al momento non è stato dimostrato ancora nulla: "Beh, dipende tutto dalla verità. Voglio sentire cosa deciderà la corte e spero che lo faccia in tempi brevi. Nel frattempo voglio solo concentrarmi sul mio lavoro".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Adrian Sutil
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag cinéma