Sospetti su un test effettuato dalla Red Bull

Sospetti su un test effettuato dalla Red Bull

Jani su Twitter parla di 400 km, ma da Milton Keynes rispondono che erano solo prove aerodinamiche

Il weekend di Barcellona si è aperto con un piccolo giallo legato alla Red Bull. Sul suo profilo di Twitter, il collaudatore Neel Jani ha infatti scritto di accusare un forte dolore al collo dopo aver completato un test di circa 400 km all'Idiada Raceway al volante della RB7. Uan situazione di questo tipo rappresenterebbe una chiara violazione al regolamento, ma da Milton Keynes si sono affrettati a spiegare che quelli completati dal pilota elvetico sono state solo prove di tipo aerodinamiche, quindi assolutamente consentite dalla FIA. Quello di Idiada, infatti, è lo stesso tracciato su cui ha effettuato dei test aerodinamici anche la Virgin, portando al debutto su una monoposto di Formula 1 Adrian Quaife-Hobbs.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Neel Jani
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag immatricolazioni, incentivi