La prima pole coreana è di Vettel

La prima pole coreana è di Vettel

Le due Red Bull hanno beffato Alonso proprio sotto alla bandiera a scacchi

Sebastian Vettel sarà il primo poleman della storia del Gp di Corea di Formula 1. Il tedesco della Red Bull ha centrato la sua nona pole position stagionale, battendo di poco più di un decimo il riferimento di Fernando Alonso proprio sotto alla bandiera a scacchi, realizzando un crono di 1'35"585. Accanto a lui, per l'ottava volta quest'anno, ci sarà ancora una volta il compagno di squadra Mark Webber, che ha chiuso ad una manciata di millesimi da Vettel. E questa volendo è una nota positiva per Alonso, perchè si dice che partire sulle posizioni pari sarà molto problematico nella gara di domani, dato che queste piazzole sono molto sporche. Il ferrarista ha chiuso terzo, ma alla bandiera a scacchi aveva avuto anche l'illusione della pole. Peccato però che forse la Ferrari non ha avuto una gestione ottimale del tempo a disposizione, in quanto lo spagnolo ha preso la bandiera a scacchi al termine del suo tentativo, mentre il duo della Red Bull ha avuto a disposizione un altro giro lanciato. A completare la seconda fila ci sarà la McLaren di Lewis Hamilton, che però ha incassato un ritardo più importante, chiudendo a quasi mezzo secondo da Vettel. Sorprende il quinto tempo di Nico Rosberg, che proprio all'ultimo giro ha piazzato la sua Mercedes in terza fila, davanti alla Ferrari di Felipe Massa. Solo settimo invece l'ultimo dei contendenti al titolo, cioè Jenson Button, che ha pagato oltre un secondo. Il terzetto composto da Robert Kubica, Michael Schumacher e Rubens Barrichello, che nella Q2 si è anche lamentato di essere stato ostacolato da Vettel, ha poi completato la top ten. Per quanto riguarda le posizioni più arretrate, va segnalato che Vitaly Petrov, quindicesimo, perderà cinque posizioni in griglia per aver causato l'incidente al via del Gp del Giappone. I due italiani Vitantonio Liuzzi e Jarno Trulli, invece, sono stati entrambi eliminati al termine della Q1. E sempre in ottica Q1, è importante far notare infine che per la prima volta Sakon Yamamoto è riuscito a mettersi dietro il compagno di squadra Bruno Senna. FORMULA 1, Yeongam, 23/10/2010 Prove ufficiali 1. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - 1'35"585 2. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'35"659 3. Fernando Alonso - Ferrari - 1'35"766 4. Lewis Hamilton - McLaren-Mercedes - 1'36"062 5. Nico Rosberg - Mercedes - 1'36"535 6. Felipe Massa - Ferrari - 1'36"571 7. Jenson Button - McLaren-Mercedes - 1'36"731 8. Robert Kubica - Renault - 1'36"824 9. Michael Schumacher - Mercedes - 1'36"952 10. Rubens Barrichello - Williams-Cosworth - 1'36"998 Eliminati al termine della Q2 11. Nico Hulkenberg - Williams-Cosworth - 1'37"620 12. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - 1'37"643 13. Nick Heidfeld - Sauber-Ferrari - 1'37"715 14. Adrian Sutil - Force India-Ferrari - 1'37"783 15. Vitaly Petrov - Renault - 1'37"799* 16. Jaime Alguersuari - Toro Rosso-Ferrari - 1'37"853 17. Sebastien Buemi - Toro Rosso-Ferrari - 1'38"594 Eliminati al termine della Q1: 18. Vitantonio Liuzzi - Force India-Mercedes - 1'40"521 19. Jarno Trulli - Lotus-Cosworth - 1'40"748 20. Timo Glock - Virgin-Cosworth - 1'40"768 21. Heikki Kovalainen - Lotus-Cosworth - 1'41"768 22. Lucas di Grassi - Virgin-Cosworth - 1'42"325 23. Sakon Yamamoto - HRT-Cosworth - 1'42"444 24. Bruno Senna - HRT-Cosworth - 1'43"283 * Perde 5 posizioni in griglia
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag le mans, serie speciali