Formula 1
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso

Renault, Abiteboul promuove il motore: "Fatti i più grandi passi avanti dell'era V6"

condivisioni
commenti
Renault, Abiteboul promuove il motore: "Fatti i più grandi passi avanti dell'era V6"
Di:
12 feb 2019, 13:13

In Renault si è lavorato alacremente per fare un salto in avanti con il motore di Formula 1 2019 e chiudere il divario coi tre team principali.

Daniel Ricciardo e Nico Hulkenberg
Renault F1 Team R.S.19
Renault F1 Team R.S.19
Renault F1 Team R.S.19
Cyril Abiteboul, Managing Director, Renault Sport F1 Team

La nuova R.S.19 è stata svelata oggi ad Enstone e il direttore Cyril Abiteboul ha descritto come si è lavorato sulla nuova power unit.

“Non diamo numeri, ma i cambiamenti sono stati sostanziali - ha detto a Motorsport.com - Sicuramente lo step evolutivo è stato il più grande da quando abbiamo introdotto il nostro V6. C'è tanto di nuovo rispetto a quello della passata stagione, abbiamo portato avanti il concetto grazie anche ai test svolti con Red Bull con la famosa specifica C che avevamo scelto di non fare correre. Abbiamo raccolto diverse informazioni con Red Bull e quindi abbiamo potuto spingerci avanti sul motore di quest'anno".

Leggi anche:

Renault aveva chiuso al quarto posto nella classifica costruttori l'anno scorso e ora proverà a raggiungere il podio, cosa sicuramente molto difficile, ma non impossibile grazie ai miglioramenti apportati. L'obiettivo è lottare per podi e vittorie nel 2020 e poi pensare ai successi e al titolo nell'anno seguente.

"Da un certo punto di vista non mi piace dare risposte in merito, però la cosa più importante è che non ci fermiamo e che non vogliamo spezzare il ritmo. Per tre anni è chiaro che dobbiamo lavorare in progressione costante, sia in pista che in fabbrica, con risultati positivi. Quindi non voglio dire nulla che possa interferire coi nostri programmi. Continueremo così e abbiamo bisogno di numeri di successo. Nel 2018 in generale ci sono stati e penso sia giusto dire che servirà tempo per raggiungerne di altri".

"E' chiaro e siamo umili e professionali, per cui lo sappiamo. Penso però che sia altresì importante sapere quali siano le nostre ambizioni e avere qualche dimostrazione. Mi piacerebbe e penso che qualcosa dal lato motore arriverà, dato che il nostro inverno è stato molto intenso. Quindi credo possa essere una bella stagione. Dal punto di vista del telaio e del lavoro fatto ad Enstone, la struttura c'è, ma ci vorrà un po' di tempo prima che tutto possa trasformarsi in un'auto vincente".

Prossimo Articolo
Fotogallery: la Renault R.S.19 di Ricciardo e Hulkenberg

Articolo precedente

Fotogallery: la Renault R.S.19 di Ricciardo e Hulkenberg

Prossimo Articolo

Ricciardo: "La Renault non ha niente da invidiare alla Red Bull"

Ricciardo: "La Renault non ha niente da invidiare alla Red Bull"
Carica commenti