Rosberg entra nel mirino della Ferrari?

Rosberg entra nel mirino della Ferrari?

Secondo Autosprint la sua posizione contrattuale non è chiara e ci sarebbe già stato un contatto

Nelle prime tre gare si è parlato soprattutto di gomme Pirelli, ali mobili, KERS e novità regolamentari di vario genere. Domenica però scatta la stagione europea e, come sempre, in questi frangenti è il mercato piloti che comincia a scaldare l'ambiente del Circus di Formula 1. Sulla copertina di Autosprint di oggi c'era infatti una rivelazione molto interessante: Nico Rosberg avrebbe avuto un contatto con la Ferrari. Chiaramente le parti interessate non possono fare altro che smentire il tutto, ma pare che una chiacchierata in ottica 2012 tra il figlio d'arte e gli uomini di Maranello ci sia stata per davvero. Del resto, salvo sorprese dell'ultima ora, la partenza di Felipe Massa a fine stagione sembra una cosa ormai scontata. Pur con tutte le giustificazioni del caso (una vettura non all'altezza nel 2009, l'incidente in Ungheria e la vittoria regalata ad Alonso in Germania lo scorso anno), la realtà è che Felipe non sale sul gradino più alto del podio dal Gp del Brasile del 2008. Tanto, troppo, tempo per uno che si deve considerare un top driver. E' vero che quest'anno il brasiliano non sta vivendo troppo all'ombra di Alonso, come invece era successo nella seconda parte della scorsa stagione, ma una sua conferma in Ferrari sembra quanto meno improbabile, nonostante il suo contratto in teoria vada in scadenza solo alla fine del 2012. Inizialmente i nomi più chiacchierati per la sua sostituzione però erano altri: Robert Kubica e Sebastian Vettel. Il polacco aveva tutte le caratteristiche ideali per approdare a Maranello: è veloce, più giovane di Massa e soprattutto legato da una bella amicizia con Alonso. Insomma, non si poteva veramente chiedere di più. L'incidente nel Rally di Andora, che al momento non lascia ancora certezze sul suo ritorno in Formula 1, ha però sbarrato la strada a questa ipotesi. Vettel non ha bisogno di presentazioni: è l'astro nascente del Circus, è campione del mondo in carica e ha iniziato il 2011 ancora da dominatore. Se a questo si aggiungono gli scambi reciproci di cortesie tra lui ed il presidente Montezemolo le basi sembravano esserci tutte. Anche in questo caso, però, come una doccia fredda è arrivato il rinnovo con la Red Bull fino al termine del 2013. Il dubbio quindi è che Sebastian forse abbia anche un pò giocato con la Ferrari per strappare un contratto migliore a Milton Keynes. Con la chiusura di questi scenari, ecco quindi che può diventare interessante la candidatura di Nico Rosberg. La posizione contrattuale del tedesco all'interno della Mercedes Gp sembra essere poco chiara e pare ci siano molte possibilità che alla fine dell'anno il figlio d'arte possa essere libero. C'è una questione da capire: un pilota che è ancora in cerca della vera affermazione in Formula 1 sarà disposto ad arrivare a Maranello per fare da secondo ad Alonso? Per questo probabilmente non bisognerebbe sottovalutare anche Mark Webber nella lista dei possibili pretendenti al volante della Rossa. Già nella passata stagione si era vociferato di un possibile scambio di casacche tra lui e Massa (la Red Bull rimane la destinazione più probabile di Felipe), inoltre proprio ieri l'australiano ha detto che il suo ritiro non sarebbe poi così automatico qualora non dovesse riuscire a rinnovare il suo accordo con la Red Bull. Nel 2010 Mark ha già dimostrato quello che può essere il suo valore all'interno di un top team, facendo vedere che è in grado di puntare alla vittoria nelle giornate no del suo capo squadra. E questo è sostanzialmente quello che viene rimproverato oggi a Massa, quindi lui potrebbe essere l'uomo ideale. Senza dimenticare, poi, che in cambio dell'ultimo contratto importante della carriera potrebbe anche accontentarsi di un ruolo da scudiero...
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Nico Rosberg
Articolo di tipo Ultime notizie