Ecclestone difende Schumi: "E' colpa della macchina"

"Se avesse una Red Bull avremo rivisto il solito Michael" ha aggiunto

Ecclestone difende Schumi:
Il ritorno di Michael Schumacher in Formula 1 ha senza dubbio deluso le attese dei milioni di tifosi che sognavano di riverlo tornare ai fasti di un tempo. Per questo il 7 volte campione del mondo è stato anche più volte attaccato dalla stampa e dai personaggi dell'ambiente. Oggi però in suo soccorso è arrivato Bernie Ecclestone, che ha spiegato alla Gazzetta dello Sport che secondo lui gli scarsi risultati di questa prima parte di stagione non sono dovuti solo a Schumi che non è più quello di una volta, ma anche ad una Mercedes Gp che non si sta dimostrando all'altezza. "E' tornato dovendo affrontare una situazione più complicata rispetto a quanto avessi immaginato. Ma non è colpa sua, io penso che sia la vettura. Se Michael guidasse una Red Bull, penso che avremmo rivisto fin da subito il solito Michael" ha spiegato Mister E.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio di Gran Bretagna
Circuito Silverstone
Piloti Michael Schumacher
Articolo di tipo Ultime notizie