Melbourne, Libere 3: Vettel massacra tutti quanti

Melbourne, Libere 3: Vettel massacra tutti quanti

La Red Bull mostra un potenziale clamoroso, seguono le McLaren. Solo sesto Alonso

Visto l'esito dell'ultima sessione di prove libere, le Red Bull si candidano al ruolo di grandi favorite per la pole position del Gp d'Australia. Ma non è tutto, perchè i dubbi che le RB7 avevano lasciato a tutti durante l'inverno ora sembrano essere una certezza: gli uomini di Milton Keynes si erano nascosti per tutto l'inverno. Quando nel finale del turno tutti hanno montato le gomme soft, Sebastian Vettel ha realizzato un giro mostruoso in 1'24"507. Ma il dato preoccupante per il resto del gruppo è che il campione del mondo sarebbe stato davanti a tutti anche con i tempi realizzati con le gomme "prime". Il tedesco infatti ha rifilato la bellezza di otto decimi anche alla vettura gemella di Mark Webber, che però nei suoi tentativi alla ricerca del tempo è stato rallentato da alcune monoposto più lente che ha trovato sulla sua strada. Interessante anche la conferma al vertice della McLaren, con Lewis Hamilton e Jenson Button che, nonostante i distacchi abissali, si piazzano in terza e quarta posizione. Nel finale Button si è però reso anche protagonista di un'uscita di pista alla curva 3. La vera sorpresa però è il quinto tempo di Vitaly Petrov, bravissimo ad infilare la sua Lotus Renault davanti alla Ferrari di Fernando Alonso: lo spagnolo ha chiuso solo con il sesto tempo, vedendosi rifilare la bellezza di 1"6 da Vettel, un distacco veramente pesante. Sotto tono le due Mercedes Gp, con Nico Rosberg e Michael Schumacher che si sono dovuti accontentare rispettivamente dell'ottavo e del decimo tempo. Va peggio a Felipe Massa, addirittura dodicesimo a 2"5 dalla vetta. Si muove qualcosa nelle retrovie, con le Virgin che riducono a 6" il gap dai primi: un distacco che potrebbe bastare per rimanere all'interno del 107%. Un traguardo che invece sembra irraggiungibile per le HRT, con Narain Karthikeyan che ne ha beccati ben 17 e Vitantonio Liuzzi che ha parcheggiato la sua F111 nel corso del giro di installazione. Da segnalare, infine, l'ora travagliata vissuta da Pastor Maldonado: il campione in carica della GP2 si è prima reso protagonista di un'uscita di pista, poi ha passato il resto della sessione fermo ai box a causa di una perdita d'olio accusata dal cambio della sua Williams. Per questo ha chiuso solo 21esimo. FORMULA 1, Melbourne, 26/03/2011 Terza sessione di prove libere 1. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - 1'24"507 2. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'25"364 +0"857 3. Lewis Hamilton - McLaren-Mercedes - 1'25"553 +1"046 4. Jenson Button - McLaren-Mercedes - 1'25"567 +1"060 5. Vitaly Petrov - Lotus Renault - 1'25"906 +1"399 6. Fernando Alonso - Ferrari - 1'26"121 + 1614 7. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - 1'26"417 +1"910 8. Nico Rosberg - Mercedes - 1'26"520 +2"013 9. Nick Heidfeld - Lotus Renault - 1'26"746 +2"239 10. Michael Schumacher - Mercedes - 1'26"856 +2"349 11. Sebastien Buemi - Toro Rosso-Ferrari - 1'27"008 + 2"501 12. Felipe Massa - Ferrari - 1'27"011 +2"504 13. Jaime Alguersuari - Toro Rosso-Ferrari - 1'27"066 +2"559 14. Paul di Resta - Force India-Mercedes - 1'27"087 +2"580 15. Adrian Sutil - Force India-Mercedes - 1'27"180 +2"673 16. Rubens Barrichello - Williams-Cosworth - 1'28"068 +3"561 17. Sergio Perez - Sauber-Ferrari - 1'28"077 +3"570 18. Heikki Kovalainen - Team Lotus-Renault - 1'29"772 +5"265 19. Jarno Trulli - Team Lotus-Renault - 1'30"003 +5"496 20. Timo Glock - Virgin-Cosworth - 1'30"261 +5"754 21. Pastor Maldonado - Williams-Cosworth - 1'30"496 +5"989 22. Jerome D'Ambrosio - Virgin-Cosworth - 1'30"704 +6"197 23. Narain Karthikeyan - HRT-Cosworth - 1'41"554 +17"047 24. Vitantonio Liuzzi - HRT-Cosworth - senza tempo
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag infrastrutture, ponte sullo stretto