Hamilton ci ripensa: "Sono ancora in corsa"

Il pilota della McLaren però non ha intenzione di limitare la sua aggressività

Hamilton ci ripensa:
Dopo aver sbollito la rabbia per il ritiro di Singapore, dovuto ad un contatto con Mark Webber, Lewis Hamilton è tornato a parlare della sua situazione in campionato e, a mente fredda, si è sostanzialmente rimangiato quello che aveva detto domenica ai cronisti. Il pilota della McLaren aveva spiegato di considerarsi ormai fuori dalla corsa al titolo, ma ora, dopo aver rifatto i calcoli in base ai nuovi punteggi, sembra decisamente aver cambiato idea. Del resto 20 punti non sono troppi se si pensa che ce ne sono ancora 100 in palio... "Domenica sera poi ho parlato con la squadra e abbiamo rivisto le cose della giusta prospettiva: sono ancora terzo in campionato, staccato di 20 punti dal leader" ha esordito Lewis. "E' meno di una gara di distacco. In un primo momento però mi ero demoralizzato perchè mi sembravano tanti. Tuttavia, se li rapportiamo al vecchio regolamento, è come se fossero 8 punti, quindi un divario non troppo grande da colmare in quattro gare". Nonostante le disavventure di Monza e Singapore, Hamilton comunque non ne vuole sentire parlare di modificare il suo atteggiamento grintoso: "Sono un pilota, ho sempre dato tutto e credo che niente potrà cambiare questo mio atteggiamento" ha concluso.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Lewis Hamilton
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag crash test