La Williams giura sulla bontà del tempo di Jerez

La Williams giura sulla bontà del tempo di Jerez

Sam Michael ha garantito che il KERS era sulla FW33 quando Barrichello è sceso sotto all'1'20"

Il tempo ottenuto da Rubens Barrichello nell'ultima giornata dei test collettivi di Jerez de la Frontera ha fatto discutere, e non poco. Il pilota brasiliano è stato infatti l'unico in grado di infrangere la barriera dell'1'20" e in molti hanno pensato che la sua Williams in quel frangente fosse più leggera rispetto al peso minimo imposto dalla Federazione. In particolare, l'idea che era balenata a parecchi addetti ai lavori presenti in pista era che per alleggerire la FW33 la Williams avesse rimosso il KERS dalla monoposto, proprio con l'intento di andare a realizzare questo tempo "spot", che poteva essere utile per trovare finanziatori: il 27% della società è stato infatti messo in vendita. E non bisogna dimenticare che il team di Sir Frank sta attraversando probabilmente il momento più difficile della sua storia, visto che nel corso dell'inverno ha perso tutti i suoi principali sponsor che l'avevano seguita fino al 2010. Tuttavia, Sam Michael non vuole sentire parlare di questi trucchetti e parlando con i tedeschi di Auto Motor und Sport si è detto pronto a giurare che il tempo ottenuto in Spagna da Barrichello sia assolutamente genuino. "E' assurdo. Il nostro tempo è "reale" e, chiunque conosce la nostra squadra, sa che girare sottopeso non fa parte della nostra politica" ha spiegato Michael. "Il tempo è sceso molto perchè Rubens ha usato le gomme super-soft e perchè avevamo poco carburante a bordo". "Gli elementi del KERS però erano tutti presenti sulla monoposto. Abbiamo solo tagliato il collegamento con il motore perchè stavamo incontrando dei problemi di raffredamento" ha aggiunto.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Test
Circuito Vallelunga
Piloti Rubens Barrichello
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag serie speciali