Williams: sospensioni ancorate all'ala posteriore!

Williams: sospensioni ancorate all'ala posteriore!

Il retrotreno molto miniaturizzato della FW33 ha portato la squadra di Grove su questa strada

Con l'introduzione dei nuovi regolamenti si temeva ancora una volta di trovarsi di fronte a vetture piuttosto standardizzate, tutte molto simili e distinguibili solamente dalle differenti colorazioni. Le presentazioni delle monoposto 2011 però hanno smentito questa possibilità, mostrando diversi spunti interessanti. In questi tre giorni si è parlato tantissimo degli scarichi della Lotus Renault, del doppio fondo della Toro Rosso o dell'air box del Team Lotus. Andando a guardare con attenzione anche la Williams FW33, si può notare però che anche a Grove hanno optato per una soluzione piuttosto ardita. La miniaturizzazione del retrotreno della monoposto è stata davvero estremizzata, anche grazie alla realizzazione di un cambio di dimensioni veramente ridotte, che il direttore tecnico Sam Michael è arrivato a battezzare come il più piccolo di tutti i tempi. E qui arriva l'idea particolare della Williams: con un retrotreno così minuto la cosa più difficile era trovare un ancoraggio per la parte superiore delle sospensioni posteriori e gli uomini della squadra di Sir Frank hanno trovato la soluzione collegandole con il pilone centrale dell'ala posteriore. Con tutte queste novità viste nella tre giorni valenciana, aumenta quindi la voglia di vedere la nuova McLaren MP4-26, che Lewis Hamilton ha definito "diversa dalle altre"...
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Test
Circuito Vallelunga
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag immatricolazioni, produzione