Fry: "Abbiamo capito i problemi con le gomme dure"

In attesa di tornare ad utilizzarle, a Montreal ci saranno novità sul diffusore e l'ala posteriore

Fry:
A pochi giorni dal Gp del Canada in casa Ferrari si lavora duramente per continuare a provare a colmare il gap che la 150° Italia ha accusato dalla Red Bull in queste prime gare. Il tracciato di Montreal ha delle caratteristiche che, pur essendo decisamente diverse da quelle di Montecarlo, dovrebbero essere favorevoli alla monoposto del Cavallino. Questo perchè anche in questa occasione la Pirelli porterà la gomme soft e supersoft, evitando agli uomini in Rosso di dover lavorare con le hard, che in queste prime gare hanno messo particolarmente in difficoltà la vettura. Tuttavia, oggi Pat Fry ha fatto sapere tramite il sito ufficiale della Casa di Maranello che anche questo problema è prossimo ad una soluzione. "Abbiamo lavorato molto nell'ultima settimana su ciò che ora finalmente ci è chiaro, cioè la particolarità dei nostri problemi con le gomme dure. Quindi stiamo lavorando con grande fiducia, con l'obiettivo di risolverli in vista delle prossime gare" ha spiegato nel blog video della squadra. Il nuovo responsabile tecnico ha parlato anche degli aggiornamenti che arriveranno a Montreal: "Si tratta del normale flusso di novità, che in particolare riguarderanno il diffusore e l'ala posteriore, che dovrebbero garantirci un buon passo avanti a livello prestazionale se tutto andrà per il verso giusto. La speranza ovviamente è quella di avvicinarsi ulteriormente agli altri team".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag francoforte