Un surriscaldamento del motore ha rallentato Webber

Un surriscaldamento del motore ha rallentato Webber

L'australiano è felice per il titolo costruttori, un pò meno per la sua corsa

Anche se la doppietta di oggi è valsa la conquista del titolo costruttori alla Red Bull, Mark Webber non pare essere troppo soddisfatto della sua corsa. Il pilota australiano, che rimane dietro a Fernando Alonso di otto lunghezze nel mondiale piloti, ha fatto capire chiaramente di non poter fare di più, spiegando anche di aver accusato un surriscaldamento del suo motore Renault. "Praticamente la gara è stata decisa al sabato. In altri circuiti si può pensare alla strategia, ma qui non c'era molto che io potessi fare. Dunque ho dovuto provare a gestire i problemi che ho avuto nella seconda parte della gara: il motore si era surriscaldato, quindi ho dovuto rallentare e poi ho pensato solo a mantenere Fernando dietro di me" ha detto. La gioia per il titolo costruttori però è grande anche per lui: "Sono molto soddisfatto per tutto il personale della squadra. Ormai siamo insieme da tanto tempo e oggi aver vinto il campionato costruttori è veramente un risultato incredibile. Corriamo contro la Ferrari, la McLaren, ma oggi è la Red Bull ad essere campione del mondo. Possono dire quello che vogliono, ma intanto il primo titolo è nostro".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Mark Webber
Articolo di tipo Ultime notizie