HRT valuta un'azione legale contro Chandhok

HRT valuta un'azione legale contro Chandhok

L'indiano aveva garantito un budget che non è stato in grado di fornire alla squadra

Non solo la HRT ha annunciato nei giorni scorsi di non avere alcuna intenzione di rinnovare la fiducia nei confronti di Karun Chandhok per la stagione 2011, ma ora ha anche fatto capire che potrebbe valutare la possibilità di intraprendere un'azione legale nei suoi confronti. Come è stato ormai più volte sbandierato dal team principal Colin Kolles, sia lui che Bruno Senna si erano conquistati un volante promettendo un importante dote di sponsorizzazioni. Quella dell'indiano si dice che si aggirasse intorno agli 8 milioni di euro, ma che sia stata onorata solo per un quarto. E questa è la motivazione per cui Chandhok è stato appiedato in occasione del Gp di Germania, dal quale ha fatto posto al giapponese Sakon Yamamoto. Ora però sembra ci sia la reale possibilità che la squadra di Josè Carabante lo citi per danni, in quanto inadempiente rispetto al suo contratto. "Quando ha firmato il contratto con noi per la stagione 2010, Karun fatto un sacco di promesse sulla carta, ma non è riuscito ad ottemperare ai suoi obblighi" ha dichiarato Kolles. "Abbiamo aspettato per qualche tempo, ma non avevamo altra scelta che sospenderlo in occasione del Gp di Germania". "Tuttavia, abbiamo fatto tutto diplomaticamente, senza rendere pubblico questo problema. Nonostante tutto, da quel momento Karun è sparito dal radar della squadra" ha aggiunto.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Karun Chandhok
Articolo di tipo Ultime notizie