Hamilton ha rischiato grosso con la battuta razzista!

Hamilton ha rischiato grosso con la battuta razzista!

"Potevamo anche sospenderlo per 6 gare, ma si è scusato" ha spiegato Jean Todt

Dopo il Gp di Monaco, nel corso del quale è stato sanzionato due volte per gli incidenti con Felipe Massa e Pastor Maldonado, Lewis Hamilton si era fatto scappare un: "Mi puniscono sempre perchè sono nero". Il pilota della McLaren aveva immediatamente precisato che si trattava solamente di una battuta, che però alla FIA sembra essere andata abbastanza di traverso. Per questo l'ex campione del mondo ha preferito scrivere di proprio pugno una lettera di scuse ed indirizzarla al presidente Jean Todt. Una mossa astuta, che ha fatto capire a quest'ultimo che Lewis ha capito la gravità del suo errore, convincendolo anche che in futuro non si verificherà più una situazione di questo tipo. Anche perchè Todt stava meritando una punizione esemplare... "Il suo è stato un comportamento inaccettabile, ma non ho voluto esagerare con le reazioni. Avremmo potuto chiedere ad una corte di giudicare il caso, ma poi Lewis è andato dai commissari insieme al padre e si è scusato, quindi abbiamo preferito non agire" ha spiegato. "Ha scritto anche una lettera di scuse indirizzata a me. Forse sarebbe stato meglio dare l'esempio e sospenderlo per sei gare o qualcosa di simile, ma ora la questione è chiusa e non voglio più parlarne" ha concluso.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Lewis Hamilton
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag francoforte