Per Barrichello la gara andava fermata prima

Per Barrichello la gara andava fermata prima

Il brasiliano si è lamentato per la scarsissima visibilità degli ultimi giri

Al termine del Gp di Corea, diversi piloti si sono lamentati dei problemi di visibilità incontrati negli ultimi giri, causati dalla tarda ora a cui la corsa a preso il via per colpa del maltempo. A guidare la proesta è stato soprattutto Rubens Barrichello: il pilota della Williams sostiene che non era necessario completare l'intera distanza della corsa e che la direzione gara forse avrebbe potuto esporre la bandiera rossa a 5-6 giri dal termine. "La situazione non era sicura" ha detto il brasiliano. "Abbastanza curiosamente, il problema che abbiamo avuto a Fuji nel 2007 è stato l'aquaplaning. Qui invece non era un problema, è stata la visibilità a darci tante preoccupazioni". "Si potrebbe discutere se la gara è iniziata un po' troppo presto o meno, ma per fortuna l'acqua ha iniziato a diminuire rapidamente. Poi la gara stava andando bene, ma penso che la si sarebbe dovuta fermare cinque o sei giri prima, perchè non potevo vedere più niente". "Ho un record a Fiorano, perché quando non c'erano restrizioni nei test una volta in estate guidai fino alle 21:36: ecco le condizioni a fine gara erano simili a quelle!" ha concluso.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Rubens Barrichello
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag auto elettrica, lifestyle