Abu Dhabi, libere 2: Hamilton mette paura a tutti

Abu Dhabi, libere 2: Hamilton mette paura a tutti

L'inglese sembra in grado di lottare per la vittoria e precede Vettel e Alonso

Alla vigilia del weekend di Abu Dhabi Lewis Hamilton aveva detto che avrebbe dato il massimo per giocarsi le sue ultime speranze di lottare per la corona di campione del mondo. Stando a quanto visto nella seconda sessione di prove libere andata in scena dopo il tramonto a Yas Marina, pare proprio che Fernando Alonso ed il duo della Red Bull dovrà fare i conti con il portacolori della McLaren. Il pilota britannico è stato l'unico in grado di scendere sotto al muro del'1'41" ed ha abbassato di circa due secondi la prestazione fatta nella prima sessione da Sebastian Vettel, che ha chiuso alle sue spalle con un paio di decimi di ritardo. Terzo tempo per il leader del mondiale Fernando Alonso, con una Ferrari parsa in crescita. I tecnici della Rossa hanno optato per un assetto più scarico per la F10 e il miglioramento delle prestazioni è parso piuttosto evidente. Tuttavia, c'è qualche dubbio sulla tenuta delle gomme: sulla vettura di Fernando sembrano andare in crisi un pò troppo in fretta Dietro di lui, staccato di appena un millesimo, c'è Mark Webber. Dunque, i "fantastici quattro" ancora in corsa per il titolo hanno monopolizzato le prime posizioni di questo turno, dando la speranza di vedere una grande battaglia nella gara di domenica. Buono il quinto tempo della Renault di Robert Kubica, che ha preceduto di una manciata di millesimi la seconda Ferrari di Felipe Massa. Il brasiliano è parso velocissimo nel settore centrale della pista, ma ha perso oltre venti minuti di prove, rimanendo fermo lungo il tracciato con la sua F10 che pare aver avuto un problema di pescaggio. Attardato rispetto a questa mattina Jenson Button, che si è dovuto accontentare dell'ottavo tempo, staccato di oltre un secondo dalla vettura gemella. Anche il britannico però ha fatto molti esperimenti di aerodinamica per trovare il bilanciamento ideale della sua MP4-25. Da segnalare, infine, il rischio corso da Hamilton quando ha trovato sulla sua strada Bruno Senna che procedeva molto lento in traiettoria. Fortunatamente Lewis ha avuto un grande riflesso e lo ha evitato, ma i commissari ne vogliono parlare dopo le prove con i due diretti interessati. FORMULA 1, Abu Dhabi, 12/11/2010 Seconda sessione di prove libere 1. Lewis Hamilton - McLaren-Mercedes - 1'40"888 2. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - 1'41"145 +0"257 3. Fernando Alonso - Ferrari - 1'41"314 +0"426 4. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'41"315 +0"427 5. Robert Kubica - Renault - 1'41"576 +0"688 6. Felipe Massa - Ferrari - 1'41"583 +0"695 7. Vitaly Petrov - Renault - 1'42"096 +1"208 8. Jenson Button - McLaren-Mercedes - 1'42"132 +1"244 9. Tonio Liuzzi - Force India-Mercedes - 1'42"203 +1"315 10. Nico Rosberg - Mercedes - 1'42"222 +1"334 11. Michael Schumacher - Mercedes - 1'42"246 +1"358 12. Nico Hulkenberg - Williams-Cosworth - 1'42"449 +1"561 13. Adrian Sutil - Force India-Mercedes - 1'42"535 +1"647 14. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - 1'42"768 +1"880 15. Rubens Barrichello - Williams-Cosworth - 1'42"914 +2"026 16. Nick Heidfeld - Sauber-Ferrari - 1'42"950 +2"062 17. Jaime Alguersuari - Toro Rosso-Ferrari - 1'43"128 +2"240 18. Sebastien Buemi - Toro Rosso-Ferrari - 1'43"584 +2"696 19. Heikki Kovalainen - Lotus-Cosworth - 1'45"180 +4"292 20. Timo Glock - Virgin-Cosworth - 1'45"259 +4"371 21. Jarno Trulli - Lotus-Cosworth - 1'45"612 +4"724 22. Lucas di Grassi - Virgin-Cosworth - 1'46"053 +5"165 23. Christian Klien - Hispania-Cosworth - 1'47"210 +6"322 24. Bruno Senna - Hispania-Cosworth - 1'47"434 +6"546
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Lewis Hamilton
Articolo di tipo Ultime notizie