La FIA potrebbe vietare l'uso del DRS a Montecarlo

La FIA potrebbe vietare l'uso del DRS a Montecarlo

La rischiesta arriva dai piloti, timorosi che un uso eccessivo possa creare problemi in qualifica

Dopo aver creato tante discussioni nel corso dell'inverno, l'ala posteriore mobile è uscita decisamente promossa dalle prime tre gare della stagione: se l'obiettivo era aumentare lo spettacolo ed i sorpassi, bisogna dire che il suo influsso, insieme a quelli delle gomme Pirelli e del KERS, si sono fatti sentire eccome. Nonostante questo successo, la FIA starebbe valutando, in maniera molto coscienziosa, di vietare l'utilizzo del dispositivo in occasione del Gp di Monaco. Il tracciato cittadino di Montecarlo, infatti, presenta caratteristiche troppo particolari e l'uso del DRS potrebbe creare delle situazioni pericolose. Stando a quanto rivela Autosport, a sollevare il problema sarebbero stati proprio i piloti nel corso dell'ultimo briefing. A preoccuparli non è tanto l'utilizzo in gara, che secondo la maggior parte di loro era affrontabile approntando la zona di sorpasso nel tunnel, quanto nell'uso libero in prove libere e qualifiche. La paura è che, essendo quello di Montecarlo un tracciato dove il risultato delle qualifiche può essere fondamentale ai fini della gara, qualcuno possa prendersi qualche rischio di troppo per provare a guadagnare una fila sullo schieramento di partenza. Soprattutto considerando che sulle strade del Principato le vetture utilizzano sempre la configurazione massima del carico aerodinamico a disposizione. Al momento non è stata ancora presa una posizione ufficiale a riguardo, ma la cosa è stata presa in considerazione molto seriamente. La scelta di bandire il dispositivo solo per questa gara sarebbe senza dubbio sensata. Se così fosse, toccherà alla Pirelli il compito di movimentare la gara del Principato...
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie