F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Force India: ci sono 30 mini flap sulla pinna di squalo

Gli aerodinamici diretti da Andy Green hanno portato al GP di Singapore una sensazionale pinna di squalo che è datata sulla cresta di ben 30 mini flap che servono ad aumentare il carico aerodinamico e a migliorare l'efficienza dell'ala posteriore.

La Force India è una monoposto che si adatta particolarmente alle piste veloci: la squadra di Silverstone per il GP di Singapore ha adottato delle soluzioni aerodinamiche alla ricerca del massimo carico aerodinamico: la VJM10 che è stata portata alle verifiche ha mostrato una curiosa pinna di squalo che è sormontata da 30 mini profili con la forma a V.

Se la Williams in precedenza aveva messo un profilo a T sulla pinna, la Force India si è spinta molto oltre proponendo una raffica di 30 piccoli deviatori di flusso che, oltre ad aumentare il carico aerodinamico, dovrebbero migliorare il flusso d’aria che viene indirizzato verso la T-wing che è presentata nella versione triplana e l’ala posteriore.

E' curioso come le squadre di Formula 1 stiano cercando la massima efficienza dalla pinna di squalo e dalla T-wing, due soluzioni che dovrebbero essere vietate dalla prossima stagione di Formula 1.

 

Sahara Force India VJM10, la pinna di squalo con i 30 mini flap e la T-Wing con i flap supplementari
Force India VJM10, la pinna di squalo con i 30 mini flap e la T-Wing dotata di triplano

Photo by: Giorgio Piola

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP di Singapore
Sub-evento Giovedì
Circuito Singapore Street Circuit
Piloti Esteban Ocon
Team Force India
Articolo di tipo Analisi
Topic F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola