Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia
Ultime notizie
Formula 1 GP della Malesia

Ferrari: Vettel K.O. per un problema fra compressore e motore termico!

A rallentare la SF70H nel corso della Q1 del GP della Malesia non è stato un guasto al turbocompressore 3 della power unit del tedesco, ma la mancanza di alimentazione di aria dal compressore al motore termico.

La monoposto di Sebastian Vettel, Ferrari SF70H nel garage
Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H

Più che la pole position numero settanta di Lewis Hamilton, la notizia del sabato del Gran Premio di Malesia è lo stop di Sebastian Vettel. Nel box della Ferrari hanno lavorato a ritmi serrati installando la power unit numero 4 nelle due ore scarse di tempo a disposizione tra la fine della sessione FP3 e le qualifiche. La nuova PU ha portato all’esordio il motore termico e la MGU-K numero 4, recuperando per le restanti componenti (MGU-H, pacco batterie, centralina e turbo) elementi già omologati. Poi la doccia fredda, con Vettel che circa sette chilometri dopo l’uscita dai box ha accusato il problema che ha di fatto messo fine alle sue qualifiche.

Seb ha lamentato una perdita di potenza, e l’area subito identificata dal tedesco è stata quella del turbo. La sua impressione si è confermata corretta, ma non si tratta di un problema riguardante il turbo numero 3 installato sulla power unit, ma a determinare la perdita di potenza è stata la mancanza di alimentazione di aria dal compressore al motore termico. Un’area non è interessata da operazioni di installazione, quindi si tratta della rottura di un condotto fra compressore e motore termico causata forse dalle vibrazioni.

Prima dell’invio in Malesia la power unit numero 4 aveva superato tutti i test di affidabilità previsti dalle procedure standard, ed anche cinquanta chilometri di percorrenza al banco-prova. In Ferrari erano decisamente tranquilli sulla sua affidabilità, perché trattandosi dell’ultima PU destinata a traghettare Vettel fino al termine della stagione i test erano stati severissimi. E per questo motivo nel pomeriggio di Sepang il disappunto nel box ‘rosso’ è stato alquanto evidente.

L’assenza in qualifica darà alla Ferrari la possibilità di omologare una power unit completamente nuova in vista della gara di domani senza perdere ulteriori posizioni, e probabilmente sulla monoposto di Vettel saranno montate sei componenti nuove che di fatto metteranno da parte i problemi di rotazione fino al termine del campionato. Per quanto amara, questa è l’unica notizia che si presta ad una valutazione positiva arrivata a Seb dal sabato di Sepang.

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Ora Ferrari ha la vettura migliore, ma deve tornare a far risultati
Prossimo Articolo Verstappen: "Non voglio essere schiacciato". Kimi replica: "E io colpito..."

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia