F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Ferrari: sul motore due debuttano a Barcellona i pistoni in lega bi-metallica?

Dopo due anni di sperimentazione la Ferrari avrebbe deciso di portare in pista i pistoni d'acciaio: grazie alla produzione in Addicting Manufacturing si sarebbe risparmiato peso, raggiungendo una rigidezza e una resistenza alle alte temperature superiori a quelle dell’alluminio.

Ferrari: sul motore due debuttano a Barcellona i pistoni in lega bi-metallica?

La domanda che tutti si fanno è: come mai la Ferrari ha anticipato il debutto del secondo motore dei tre concessi nella stagione 2019 al GP di Spagna? Mattia Binotto, team principal del Cavallino, ha ufficializzato ieri la decisione che è stata presa nel Reparto Corse…

“In Spagna ci sarà una nuova power unit anticipando il programma iniziale che prevedeva di introdurre la seconda unità in Canada – ha spiegato Binotto - per questa power unit Shell, in collaborazione con il team, ha sviluppato un olio diverso che ci garantirà migliori prestazioni. Siamo riusciti a portare questi sviluppi già qui solo grazie a un gran lavoro di squadra che testimonia quanto tutto il team stia spingendo per recuperare terreno”.

L’obiettivo è di chiudere il gap che separa la SF90 dalla Mercedes, portando un contributo alle prestazioni anche dalla meccanica e non solo dal pacchetto aerodinamico che è stato deliberato per Montmelò con nuove ali (anteriore e posteriore) più cariche, tenuto conto che a Barcellona 10 cavalli in più valgono un guadagno di 0”13 sul tempo al giro, visto che la pista catalana, a dispetto di quanto si va dicendo, è piuttosto sensibile alla potenza delle power unit.

Ma qual è la novità che contraddistingue questo motore due del Cavallino rampante? Le bocche a Maranello sono cucite, però stando alle poche indiscrezioni che filtrano sarebbe arrivato il momento di far debuttare i pistoni in lega bi-metallica capaci di resistere alle maggiori sollecitazioni che ci saranno in camera di combustione e alle dilatazioni termiche senza pregiudicarne l’affidabilità.

Finora i motoristi diretti da Corrado Iotti hanno sfruttato pistoni in lega di alluminio, mentre, dopo un paio di anni di sperimentazione, sembrano maturi i tempi per l’uso di quelli in lega d’acciaio che non erano stati accantonati, ma sono stati sviluppati su un piano parallelo.

È vero che i pistoni in acciaio hanno un peso specifico superiore a quelli in alluminio, ma hanno anche una maggiori capacità di resistere alle deformazioni e alle temperature.

Non solo, ma grazie all’Addicting Manufacturing, vale a dire quella tecnologia che permette di realizzare parti complesse attraverso speciali stampanti 3D a getto di metalli, è ora possibile realizzare oggetti tridimensionali con un deposito di strati di polvere composti da materiali che sarebbero complessi da utilizzare nei tradizionali processi di fusione.

La lega d’acciaio (il secondo elemento pare sia molto innovativo) avrebbe permesso la delibera di un pistone che non ha superfici piene, ma a nido d’ape, grazie alle quali sarebbe stato possibile raggiungere valori di rigidezza e resistenza alle alte temperature superiori a quelle dell’alluminio, riducendo anche il peso che era il grave handicap di partenza.

Il motore Ferrari nelle prime gare si è rivelato piuttosto assetato sul piano dei consumi: anche a Baku Vettel e Leclerc sono stati costretti a rallentare per risparmiare carburante, mentre le W10 dominatrici avrebbero completato il GP azero con oltre 7 kg di carburante nel serbatoio.

Con il nuovo olio Shell a Maranello sono convinti di ridurre gli attriti delle parti in movimento, contribuendo a un leggero incremento delle prestazioni e a una riduzione dei consumi. La parola alla pista…

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
1/20

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90 e Sergio Perez, Racing Point RP19

Sebastian Vettel, Ferrari SF90 e Sergio Perez, Racing Point RP19
2/20

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari, in griglia

Charles Leclerc, Ferrari, in griglia
3/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Ferrari SF90, dettaglio ala anteriore, GP Azerbaijan

Ferrari SF90, dettaglio ala anteriore, GP Azerbaijan
4/20

Foto di: Giorgio Piola

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
5/20

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
6/20

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90, lascia il garage

Sebastian Vettel, Ferrari SF90, lascia il garage
7/20

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari, durante la conferenza stampa post Qualifiche

Sebastian Vettel, Ferrari, durante la conferenza stampa post Qualifiche
8/20

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, sotto l'ombrello in griglia di partenza

Charles Leclerc, Ferrari SF90, sotto l'ombrello in griglia di partenza
9/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Mattia Binotto, Team Principal Ferrari

Mattia Binotto, Team Principal Ferrari
10/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, esce dalla sua monoposto incidentata

Charles Leclerc, Ferrari SF90, esce dalla sua monoposto incidentata
11/20

Foto di: Hasan Bratic / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari, ispeziona la monoposto del poleman Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, dopo le Qualifiche

Sebastian Vettel, Ferrari, ispeziona la monoposto del poleman Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, dopo le Qualifiche
12/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
13/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
14/20

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Mattia Binotto, Team Principal Ferrari, e il team Ferrari, al muretto box

Mattia Binotto, Team Principal Ferrari, e il team Ferrari, al muretto box
15/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
16/20

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Laurent Mekies, Direttore Sportivo, Ferrari, al muretto box Ferrari

Laurent Mekies, Direttore Sportivo, Ferrari, al muretto box Ferrari
17/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Vernice Flow viz sulla monoposto di Charles Leclerc, Ferrari SF90

Vernice Flow viz sulla monoposto di Charles Leclerc, Ferrari SF90
18/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
19/20

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
20/20

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Toto Wolff: "I numeri Mercedes sono fin troppo lusinghieri, ma non sono reali"

Articolo precedente

Toto Wolff: "I numeri Mercedes sono fin troppo lusinghieri, ma non sono reali"

Prossimo Articolo

La Ferrari conferma: Antonio Fuoco girerà sulla SF90 nei test di Barcellona

La Ferrari conferma: Antonio Fuoco girerà sulla SF90 nei test di Barcellona
Carica commenti
Bottas: come finire in un... buco nero Prime

Bottas: come finire in un... buco nero

Il finlandese sta vivendo una stagione in Mercedes molto diversa da quelle precedenti: sa di non essere in lizza per un rinnovo del contratto (il suo posto è promesso a Russell), non deve puntare a traguardi troppo ambiziosi altrimenti toglie punti a Hamilton nel duello con Verstappen, ma non può nemmeno tirare i remi in barca perché rischia di essere sostituito. Eppure sarà l'uomo determinante per conquistat dell'ottavo titolo Costruttori.

Alonso, torero dalla spada spuntata Prime

Alonso, torero dalla spada spuntata

Fernando Alonso ha chiuso il GP di Spagna di Formula 1 in diciassettesima posizione, doppiato e ben lontano dalla zona punti. L'asturiano è apparso in difficoltà per tutto il fine settimana, dove è stato regolarmente "suonato" dal compagno di team Esteban Ocon. L'augurio è che, da Monaco in avanti, Alonso possa invertire la china

Formula 1
11 mag 2021
Podcast, Bobbi: "Verstappen e Red Bull, occasione sprecata" Prime

Podcast, Bobbi: "Verstappen e Red Bull, occasione sprecata"

Andiamo ad analizzare il Gran Premio di Spagna di Formula 1 vinto da Lewis Hamilton insieme a Marco Congiu e Matteo Bobbi. A deludere le aspettative su una pista che sulla carta si presentava a suo vantaggio è la Red Bull, che lascia Barcellona con il secondo posto di Verstappen

Formula 1
10 mag 2021
Minardi: "Verstappen ha dato tutto, manca la Red Bull" Prime

Minardi: "Verstappen ha dato tutto, manca la Red Bull"

In compagnia del Direttore di Motorsport.com, Franco Nugnes, e dell'ex Team Principal di Formula 1, Gian Carlo Minardi, andiamo a dare i voti al Gran Premio di Spagna di F1.

Formula 1
10 mag 2021
GP Spagna: l'animazione grafica della gara Prime

GP Spagna: l'animazione grafica della gara

Andiamo a rivivere le emozioni del GP di Spagna di F1 in questa nostra animazione grafica, dove ripercorriamo l'andamento in classifica dei vari piloti

Formula 1
10 mag 2021
Podcast F1: Chinchero analizza il GP di Spagna Prime

Podcast F1: Chinchero analizza il GP di Spagna

Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano nel podcast il Gran Premio di Spagna, quarto appuntamento del Mondiale 2021 di Formula 1. Buon ascolto!

Formula 1
9 mag 2021
GP di Spagna: la griglia di partenza Prime

GP di Spagna: la griglia di partenza

Andiamo a scoprire insieme la griglia di partenza del Gran Premio di Spagna, quarta prova del Mondiale 2021 di Formula 1

Formula 1
9 mag 2021
Piola: "La Red Bull ha preso l'azzardo di scaricare l'ala" Prime

Piola: "La Red Bull ha preso l'azzardo di scaricare l'ala"

Continuano le novità tecniche mostrate dalle monoposto nel fine settimana spagnolo. Andiamo ad analizzare, in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola, quali sono state le mosse sei team. Sotto la lente d'ingrandimento, la Red Bull, che ha optato per l'ala scarica...

Formula 1
8 mag 2021