Ferrari: sono apparse le frange nelle paratie del diffusore

condivisioni
commenti
Ferrari: sono apparse le frange nelle paratie del diffusore
Di:
5 lug 2019, 12:44

Tutta l'attenzione degli osservatori è andata all'anteriore della SF90, ma in Austria si è rivista una soluzione nel diffusore posteriore che si era già osservata nel GP di Monaco: due paratie verticali mostrano nel bordo d'entrata dei soffiaggi per aumentare il carico aerodinamico.

Il regolamento tecnico 2020 di F1 non cambierà, per cui quello che viene studiato oggi potrà essere buono anche per il prossimo anno e viceversa. Gli sforzi che i tecnici di Mattia Binotto stanno facendo nel tentativo di portare la SF90 alla prima vittoria non saranno fini a loro stessi ma potranno avere una diretta ricaduta anche sulla Rossa del prossimo anno.

In Austria lo sguardo era finalizzato alle novità tecniche che erano state introdotte nella parte anteriore con il nuovo muso dotato di una lunga lama che faceva da grondaia ai lati dei piloni dell’ala anteriore e i turning vanes che sono stati ridisegnati e portati più in avanti con due elementi, anziché uno solo ancorato sotto al muso.

In realtà al Red Bull Ring abbiamo potuto scoprire un’altra modifica che è rimasta nascosta all’occhio attento di Giorgio Piola fino a quando la Rossa non è stata portata in griglia di partenza per il GP d’Austria, ma è sulla SF90 dal GP di Monaco.

L’immagine sopra, infatti, ci mostra che nella parte inferiore del diffusore posteriore c’è una deriva verticale che è stata tagliata nel bordo d’uscita, mentre in quello d’entrata si evidenzia la presenza di diverse soffiature con delle frange utili sia ad aumentare il carico che a generare dei vortici per modificare la sia della monoposto, migliorando l’efficienza aerodinamica.

Ferrari SF90 dettaglio dei soffiaggi nella paratia del fondo

Ferrari SF90 dettaglio dei soffiaggi nella paratia del fondo

Photo by: Mark Sutton / Sutton Images

Prossimo Articolo
Renault: per Ricciardo non c'è correlazione con la galleria

Articolo precedente

Renault: per Ricciardo non c'è correlazione con la galleria

Prossimo Articolo

Wolff: "La F1 genera a Mercedes 3 miliardi di valore pubblicitario"

Wolff: "La F1 genera a Mercedes 3 miliardi di valore pubblicitario"
Carica commenti