F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Ferrari: si estrae più aria calda dallo sfogo delle fiancate

Melbourne è una pista con una velocità media piuttosto bassa, per cui è necessario allargare gli sfoghi al fondo delle pance per assicurare il necessario raffreddamento al motore. Si nota anche lo scivolo che dà inizio al canale nel fondo.

La Ferrari ha leggermente aperto lo sfogo delle fiancate in coda per facilitare l'estrazione dell'aria calda dai radiatori che quest'anno non soo più impaccati a V come sulla SF70H.

Nel retrotreno è stata scelta una configurazione della carrozzeria che è più adatta ad una pista che non ha un'elevata velocità media per cui è necessario preservare l'affidabilità della power unit che deve durare sette GP, rinunciando a un po' di efficienza aerodinamica.

L'immagine inoltre mette bene in evidenza dove inizia lo "scalino" nel fondo ai lati della trasmissione che permette alla SF71H di creare una sorta di canale di espansione. Questa parte innovativa della monoposto non ha dato risultati eclatanti nei test invernali, rendendo la macchina un po' instabile nel bilanciamento.

E' l'effetto dell'allungamento del sensibile allungamento del passo della Rossa che necessita di trovare la giusta messa a punto in pista, visto che al CFD e in galleria i dati sarebbero molto buoni. Ci vorrà solo un po' di pazienza...

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP Australia
Sub-evento Giovedì
Circuito Melbourne Grand Prix Circuit
Piloti Kimi Raikkonen , Sebastian Vettel
Team Ferrari
Articolo di tipo Analisi
Tag ferrari, piola
Topic F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola