Formula 1
G
GP del Portogallo
02 mag
Gara in
21 giorni
09 mag
Prossimo evento tra
24 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
63 giorni
G
GP di Francia
27 giu
Gara in
77 giorni
04 lug
Prossimo evento tra
80 giorni
G
GP di Gran Bretagna
18 lug
Gara in
98 giorni
G
GP d'Ungheria
01 ago
Gara in
112 giorni
G
GP del Belgio
29 ago
Gara in
140 giorni
05 set
Gara in
147 giorni
12 set
Gara in
154 giorni
G
GP della Russia
26 set
Gara in
168 giorni
G
GP di Singapore
03 ott
Prossimo evento tra
171 giorni
G
GP del Giappone
10 ott
Gara in
181 giorni
G
GP degli Stati Uniti
24 ott
Race in
196 giorni
G
GP del Messico
31 ott
Gara in
203 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Gara in
245 giorni

Ferrari SF21: opaca e sfumata con l'inedito verde... speranza?

A Maranello hanno scelto di continuare con la tonalità 2019-2020, sfumandola scura nella parte posteriore. Cambiano i caratteri dei numeri, ma è Mission Winnow a spiccare con un colore davvero particolare che fa augurare una ripresa dopo gli anni di buio.

Ferrari SF21: opaca e sfumata con l'inedito verde... speranza?

La Ferrari riesce sempre a regalare qualche sorpresa in termini di livrea e la SF21 con cui prenderà parte al Mondiale di F1 nel 2021 non è da meno.

La monoposto con la quale Charles Leclerc e Carlos Sainz Jr. dovranno cercare di riportare almeno qualche successo a Maranello ha alcune novità molto particolari, a cominciare dall'inedito verde (speranza?) del logo Mission Winnow che è posizionato sul cofano motore.

Una scelta che i puristi difficilmente manderanno giù, ma con la parziale scusante che il marchio di Philip Morris International difficilmente apparirà in tutte le gare per via delle ben note leggi anti-tabacco che già lo avevano "oscurato" negli anni passati. Sarà curioso vedere con cosa verrà rimpiazzato.

Detto ciò, è ovvio che un verde così acceso, grande e lucido salta ancor più all'occhio rispetto al rosso del Cavallino Rampante, che per il terzo anno consecutivo rimane opaco, ma con la caratteristica di sfumare scuro nella parte posteriore. L'idea è stata quella di portare ad una replica dell'amaranto visto nel 1000° Gran Premio disputato al Mugello nel 2020, anche se il fatto che non sia lucido cambia parecchio.

Il nero resta il colore predominante dell'halo e nella sezione inferiore dove sono posizionate le appendici aerodinamiche laterali e il fondo in carbonio.

Sono diversi i caratteri dei numeri (#16 di Leclerc e #55 di Sainz), sempre affissi sul muso al di sotto del 'vanity panel' e nella pinna del cofano motore, i quali appaiono come una pennellata di vernice bianca del tutto inedita sulla Ferrari.

Leggi anche:

Tornando a Mission Winnow, quando e se potrà esserci, lo troveremo in nero sulle bandelle dell'ala anteriore e nella parte laterale di essa, al di sopra del numero sul muso, sul lato della scocca, sul poggiatesta del pilota, specchietti, nella parte superiore della pancia laterale e sull'ala posteriore, dove trova posto pure lateralmente. Infine è presente anche in bianco sulle appendici aerodinamiche dietro alle ruote anteriori e sull'halo, sulle cinture di sicurezza Sabelt e sul volante.

Shell resta il carburante ufficiale della Scuderia e mantiene i soliti posizionamenti su ala anteriore, muso (sotto al numero), pance laterali e ala posteriore con la scritta V-Power. Una piccola conchiglia giallo-rossa è attaccata anche sul roll-bar.

Il logo Ferrari del "nasino" sul muso viene contornato dalla fascia tricolore dell'Italia, posta pure sull'appendice aerodinamica laterale all'altezza delle pance, mentre lo scudetto continua a fare bella presenza ai lati dell'abitacolo, al fianco dello sponsor OMR.

Completando la parte anteriore, riappare nuovamente Weichai Power sulla scocca e sui braccetti delle sospensioni anteriori, resta al centro dell'ala (dove verranno posizionate le zavorre) il marchio FIA Action For Road Safety. Kaspersky Lab è sempre in bianco sui lati e al centro del muso, sopra Pirelli e Mahle.

Fra le novità abbiamo Richard Mille, che trova spazio sull'attacco laterale dell'halo e attorno all'abitacolo, ed Estrella Galicia nella parte superiore della protezione laterale del casco.

UPS e RayBan restano sulle pance laterali, con il marchio degli occhiali posto anche su halo e ai lati dell'abitacolo.

Infine ci sono RadioBook sul bargeboard al lato della pancia laterale, Marelli, NGK, Brembo, Experis, SKF, VistaJet e Palantir nella parte bassa della fiancata e Riva al centro dell'halo.

A chiudere il tutto bisogna chiaramente citare i nomi dei piloti - Leclerc e Sainz - in piccolo sull'appendice aerodinamica sul fianco dell'airscope e l'hastag #essereFerrari sull'attacco dell'halo davanti al volante. Poco sopra c'è anche quello #WeRaceAsOne della F1.

condivisioni
commenti
F1: Alfa Romeo svela la line up piloti per i test in Bahrain

Articolo precedente

F1: Alfa Romeo svela la line up piloti per i test in Bahrain

Prossimo Articolo

Haas: il fire-up della VF-21 effettuato nei box in Bahrain

Haas: il fire-up della VF-21 effettuato nei box in Bahrain
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento Presentazione Ferrari
Sotto-evento Presentazione
Piloti Carlos Sainz Jr. , Charles Leclerc
Team Ferrari
Autore Francesco Corghi
Mercedes: il limite allo sviluppo può diventare un incubo Prime

Mercedes: il limite allo sviluppo può diventare un incubo

La Mercedes è andata via dal Bahrain con la consapevolezza di non avere tra le mani la monoposto di riferimento in griglia, e i limiti allo sviluppo potrebbero trasformare questa stagione in un incubo.

Jacques Villeneuve, cinquant'anni...mondiali Prime

Jacques Villeneuve, cinquant'anni...mondiali

Il 9 aprile del 1971 nasce Jacques Villeneuve, Campione del Mondo di Formula 1 1997. Andiamo a rivivere i suoi primi due anni nella massima serie, quelli che lo hanno accompagnato ad entrare nell'elenco delle leggende del Motorsport...

Formula 1
9 apr 2021
Basso Rake: come i regolamenti hanno "penalizzato" la W12 Prime

Basso Rake: come i regolamenti hanno "penalizzato" la W12

Andiamo a scoprire ed analizzare come le modifiche regolamentari al fondo ed al pavimento delle monoposto abbiano influito negativamente sulle performance della Mercedes W12, nonostante la vettura abbia vinto con Lewis Hamilton la gara di apertura in Bahrain

Formula 1
8 apr 2021
Mercedes: il basso rake non funziona o è questione di... fondo? Prime

Mercedes: il basso rake non funziona o è questione di... fondo?

La squadra campione del mondo ha vinto con Hamilton il primo GP 2021, ma è indubbio che la W12 non ha dato l'impressione di essere stata la monoposto più competitiva in Bahrain. Anche l'Aston Martin è parsa sotto tono dopo il cambio delle norme aerodinamiche: i tecnici hanno parlato di particolari difficoltà con l'assetto Rake, mentre la sensazione è che i problemi stiano altrove.

Formula 1
7 apr 2021
Ceccarelli: “Quando i piloti di F1 non curavano la preparazione” Prime

Ceccarelli: “Quando i piloti di F1 non curavano la preparazione”

Torna la rubrica del mercoledì mattina di Motorsport.com. In compagnia del Direttore Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine, in questa puntata di Doctor F1 andiamo a conoscere i segreti dietro la preparazione atletica richiesta a ciascun pilota di Formula 1

Formula 1
7 apr 2021
Piola: "Le F1 2021 giuste le vedremo a Barcellona" Prime

Piola: "Le F1 2021 giuste le vedremo a Barcellona"

Ancora un po' di pazienza e la F1 torna in pista. Nell'attesa del weekend di Imola, andiamo ad analizzare i possibili scenari futuri al netto di quanto visto al GP del Bahrain, in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola

Formula 1
5 apr 2021
Hakkinen: perché si chiama "finlandese volante"? Prime

Hakkinen: perché si chiama "finlandese volante"?

Andiamo a scoprire tutti i retroscena legati al soprannome "finlandese volante" attribuito a Mika Hakkinen in questo racconto a firma Mark Sutton, celeberrimo fotografo al seguito della F1

Formula 1
5 apr 2021
Ferrari: Imola chiama, ma la SF21 è pronta a rispondere? Prime

Ferrari: Imola chiama, ma la SF21 è pronta a rispondere?

La Scuderia ha lasciato il Bahrain con un sesto e ottavo posto: un risultato non brillante, anche se i dati emersi a Sakhir dicono che la Rossa ha fatto un salto di qualità rispetto allo scorso anno. Si è trattato di un episodio, oppure la SF21 è in grado di crescere anche a Imola, tracciato che esalta il carico più che l'efficienbza aerodinamica? Andiamo a scoprire qual è lo scenario al quale ci dobbiamo preparare...

Formula 1
3 apr 2021