Ferrari SF16-H: forse non sapevate che...

Ecco alcune curiosità sulla nuova Rossa che affronterà il Mondiale 2016 di Formula 1.

Dopo tanta attesa, durata quasi un intero inverno, è stata presentata questo pomeriggio la nuova Ferrari, la SF16-H, di cui ora si conoscono le linee e la livrea. Ci sono però altri dettagli molto interessanti e curiosi da sviscerare riguardo la neonata di Maranello, chiamata a riportare in Emilia quei titoli che sfuggono rispettivamente dal 2007 e dal 2008.

Per realizzare interamente la SF16-H in tempo per i primi test di Barcellona il team - composto da 700 persone che hanno lavorato sul progetto - ha impiegato 250.000 ore in Produzione, utilizzando componenti di 300 fornitori sparsi in 15 diverse nazioni. Una vera e propria squadra internazionale, che però non perde la propria identità italiana. La monoposto, infatti, continua a presentare il tricolore sulla livrea. Quest'anno sarà visibile sull'airscope, ma anche sulle paratie laterali dell'ala anteriore.

Per modellare la vettura la Ferrari ha sfruttato 1.500 ore in galleria del vento a propria disposizione. Per passare i severi test strutturali imposti dalla Federazione Internazionale dell'Automobile a Maranello hanno utilizzato ben 20.000 metri quadrati di tessuto di fibra di carbonio per le parti in composito. Un altro dato impressionante è quello riguardante tutte le componenti necessarie per realizzare questa SF16-H: ben 20.000 tra quelle del motore, telaio e trasmissione. 100 sono invece i tipi di leghe metalliche impiegati.  

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Scuderia Ferrari, la presentazione
Sub-evento Presentazione
Piloti Kimi Raikkonen , Sebastian Vettel
Team Ferrari
Articolo di tipo Curiosità
Tag ferrari, presentazione, sf16-h