Ferrari: senza il logo Mission Winnow, la Scuderia riutilizza le divise del 2018

La squadra del Cavallino toglie il marchio dello sponsor principale per evitare guai in Australia ma deve rivedere tutte le grafiche di monoposto, tute, caschi, pannelli, e divise del personale. Per Melboure il team tornerà a usare l'abbigliamento del 2018.

Ferrari: senza il logo Mission Winnow, la Scuderia riutilizza le divise del 2018

L’indiscrezione è arrivata quando la FIA ha diramato l’ultima lista degli iscritti al campionato Mondiale di Formula 1 2019.

La tabella pubblicata dalla Federazione Internazionale riporta il nome dell’azienda, ovvero Scuderia Ferrari nel caso della Rossa, e quella della squadra, dove solitamente viene abbinato anche il nome di un eventuale title-sponsor.

Nel caso della Ferrari la denominazione, come confermato alla presentazione della SF90, era Scuderia Ferrari Mission Winnow, apparsa su tutti gli spazi della monoposto che sono occupati dalla Philip Morris già da fine 2018.

Leggi anche:

Ieri è arrivata la conferma che i problemi legati ad un presunto legame della denominazione ad un produttore di tabacco non sono ancora stati superati, e da qui la decisione di rimuovere al momento tutti i riferimenti che possono essere causa di controversie.

Questo però vuol dire dover rivedere tutte le grafiche di monoposto, tute, caschi, pannelli, e... divise. Queste ultime, che sono utilizzate da tutto il personale del team, saranno momentaneamente sostituite a Melbourne da quelle 2018, ma il tour de force è notevole: a Maranello stanno lavorando 24 ore al giorno in un momento di per sé già tradizionalmente intenso come quello che precede la partenza per la prima gara dell’anno.

 

condivisioni
commenti
Alfa Romeo: che fine ha fatto la C38 che aveva stupito nella prima sessione di test?

Articolo precedente

Alfa Romeo: che fine ha fatto la C38 che aveva stupito nella prima sessione di test?

Prossimo Articolo

Red Bull frenata da Honda. Tanabe: "Il nostro V6 non ci rende ancora fiduciosi"

Red Bull frenata da Honda. Tanabe: "Il nostro V6 non ci rende ancora fiduciosi"
Carica commenti
F1: i segnali che indicano come la serie goda di ottima salute Prime

F1: i segnali che indicano come la serie goda di ottima salute

Non c'è solo il duello tra Verstappen e Hamilton per la conquista del titolo iridato ad attirare l'attenzione sulla Formula 1. Molti sponsor tecnologici stanno investendo nei team e questo è un segno di un ritrovato interesse che fa ben sperare per il futuro.

Ceccarelli: “Si va in Ungheria con un clima surriscaldato” Prime

Ceccarelli: “Si va in Ungheria con un clima surriscaldato”

In questa puntata del Doctor F1, Franco Nugnes e il Dottor Riccardo Ceccarelli ci parlano del clima in vista del Gran Premio d'Ungheria di Formula 1, dove tanto Mercedes quanto Red Bull arriveranno a nervi tesi. Più che i piloti, a tenere elevata la tensione sono i team principal

Condizionamenti F1: Wolff e Horner, attenti a quei due! Prime

Condizionamenti F1: Wolff e Horner, attenti a quei due!

Lewis Hamilton e Max Verstappen se le sono suonate in pista a Silverstone, mentre Toto Wolff e Christian Horner continuano a beccarsi a livello mediatico. I due team principal stanno alimentando la rivalità sportiva con comportamenti e dichiarazioni che andrebbero misurati. Quali saranno gli effetti in Ungheria di questi atteggiamenti aggressivi e utilitaristici?

Formula 1
27 lug 2021
F1 '96 e GP2: dove sono nati i videogames di Formula 1 Prime

F1 '96 e GP2: dove sono nati i videogames di Formula 1

Grand Prix 2 e Formula 1 '96 sono due giochi che hanno segnato un'era a cavallo della metà degli anni '90. Titoli di riferimento al momento dell'uscita, possono essere riconosciuti come veri e propri precursori del genere arcade e simulativo che ha aperto la strada ai videogames odierni

Formula 1
27 lug 2021
Ilott: dal disastro Red Bull alla rinascita in Ferrari Prime

Ilott: dal disastro Red Bull alla rinascita in Ferrari

Nonostante la giovane età Callum Ilott ha vissuto numerose esperienze nel motorsport. Dopo essere stato scaricato da Helmut Marko, l'inglese ha trovato una seconda opportunità con la Ferrari e adesso punta con decisione ad un ruolo da titolare in F1 nel 2022.

Formula 1
26 lug 2021
F1 Stories: I Signori dell'Hungaroring Prime

F1 Stories: I Signori dell'Hungaroring

Piquet, Senna, Schumacher, Vettel... questi sono solo quattro dei tanti nomi che hanno contribuito a fare la storia del Gran Premio d'Ungheria di Formula 1. Riviviamo insieme alcuni degli episodi più significativi della gara ungherese.

Formula 1
26 lug 2021
Ferrari: l'importanza della qualifica per correre in aria pulita Prime

Ferrari: l'importanza della qualifica per correre in aria pulita

A Silverstone la Scuderia ha sfiorato una clamorosa vittoria con Charles Leclerc. La SF21 è molto migliorata nella gestione delle gomme Pirelli (specie con la mescola media), ma per estrarre il massimo dalla Rossa i due piloti devono portarla il più avanti possibile in qualifica.

Formula 1
24 lug 2021
F1 2021: piloti dal salotto di casa Prime

F1 2021: piloti dal salotto di casa

Andiamo ad analizzare da vicino F1 2021, il videogame dedicato alla stagione attuale di Formula 1 realizzato da Codemasters

Formula 1
24 lug 2021