F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Ferrari: per Monaco torna la sospensione posteriore vecchia

condivisioni
commenti
Ferrari: per Monaco torna la sospensione posteriore vecchia
Giorgio Piola
Di: Giorgio Piola , Technical Editor
23 mag 2018, 15:31

La SF71H di Vettel che è stata portata in verifica nel pomeriggio aveva la sospensione posteriore standard: su un tracciato come quello di Monte Carlo è meglio privilegiare la rigidezza strutturale piuttosto che l'efficienza aerodinamica.

La Ferrari ha rinunciato alla sospensione posteriore nuova che ha fatto debuttare nel GP di Spagna e che poi era stata mantenuta anche nei test di Barcellona. La SF71H di Sebastian Vettel che è stata portata in verifica avevano il bracket tradizionale anziché quello rialzato che si era visto a Montmelò.

Essendo quella di Monte Carlo una pista cittadina nella quale non conta tanto l'efficienza aerodinamica, quanto il carico verticale, i tecnici del Cavallino hanno preferito tornare a una soluzione più conosciuta.

Da un punto di vista puramente meccanico il bracket più corto assicura una maggiore rigidezza di quello rialzato solo per esigenze aerodinamiche, sotto.

Ferrari SF71H, sospensione posteriore
Ferrari SF71H: la sospensione posteriore con il bracket rialzato che aveva debuttato al GP di Spagna

Photo by: Giorgio Piola

 

Prossimo articolo Formula 1

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Monaco
Sotto-evento Mercoledì
Location Montecarlo
Piloti Kimi Raikkonen, Sebastian Vettel
Team Ferrari
Autore Giorgio Piola
Tipo di articolo Analisi