F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Ferrari: nuova l'ala anteriore, ma la FIA blocca la flessione del fondo

Sulla Ferrari si è vista un'ala anteriore pensata per il Red Bull Ring con il profilo principale che non è più rettilineo in prossimità della zona neutra centrale. Un fissaggio metallico ha chiuso il soffiaggio del coltello nel fondo.

Ferrari: nuova l'ala anteriore, ma la FIA blocca la flessione del fondo
Carica lettore audio

La Ferrari ha portato al Red Bull Ring due modifiche sulla SF70H: la prima è prestazionale e riguarda l’ala anteriore, mentre la seconda è un adeguamento della Rossa ai voleri dei tecnici della FIA per evitare che ci sia una flessione del fondo che ha fatto molto discutere le altre squadre.

L’ala anteriore è stata rivista nell’andamento del profilo principale che non è più rettilineo in prossimità della zona neutra centrale, ma è stato leggermente arcuato per favorire la generazione del vortice Y250, così come il ricciolo che origina il “tunnel” che permette di portare l’aria lontano dalla ruota anteriore per evitare un bloccaggio aerodinamico è adesso più grande.

Lo studio al CFD consente uno sviluppo di micro-aerodinamica sempre più sofisticato che ha portato i tecnici del Cavallino ad aggiungere un’ulteriore appendice orizzontale dotata di un soffiaggio all’interno della paratia laterale proprio per indirizzare i flussi laddove vogliono gli ingegneri.

Ferrari SF70H: la nuova ala anteriore
Ferrari SF70H: l'ala anteriore è caratterizzata da un profilo orizzontale con soffiaggio all'interno della paratia laterale

Photo by: Giorgio Piola

Per quanto riguarda il fondo è stato bloccato il movimento del lungo coltello che si protende in prossimità del bordo esterno dietro al deviatore di flusso laterale. La FIA ha chiesto alla Ferrari di evitare che il pavimento a forma di scimitarra potesse flettersi verso il basso all’aumentare della velocità, permettendo così l’apertura di un soffiaggio sempre più grande che permetteva di alimentare di aria pulita il diffusore posteriore, aumentando sensibilmente il carico aerodinamico.

Questa soluzione, che sulla SF70H è stata introdotta a partire dal GP della Cina, ha provocato la reazione di altre squadre e la FIA è intervenuta in due fasi: prima ha chiesto un fissaggio metallico in prossimità del deviatore di flusso verticale e poi ha preteso che la punta della “scimitarra” venisse chiusa.

Sarà interessante vedere quale effetto avrà questa limitazione sulle prestazioni della Ferrari su una pista come quella austriaca dove l’efficienza aerodinamica conta più del carico…

 

Ferrari SF70H: ecco il fondo che è stato chiuso
Ferrari SF70H: ecco il coltello del fondo che è stato chiuso con una placca metallica

Photo by: Giorgio Piola

condivisioni
commenti
Ian Wright, un ingegnere ex Mercedes alla Sauber
Articolo precedente

Ian Wright, un ingegnere ex Mercedes alla Sauber

Prossimo Articolo

Red Bull Ring, Libere 1: Hamilton davanti a Verstappen. Ferrari quarta

Red Bull Ring, Libere 1: Hamilton davanti a Verstappen. Ferrari quarta