F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Ferrari: non ci sono solo i piloni più lunghi nel muso della SF16-H

La Ferrari ripropone a Suzuka le modifiche che si erano già viste a Sepang sulla SF16-H: oltre al pilone che sorregge l'ala anteriore diverso si osserva anche un turning vanes di nuovo disegno.

La Ferrari ha portato a Suzuka le modifiche aerodinamiche che si erano viste brevemente nelle prove libere di Sepang. Gli aerodinamici di Maranello sono convinti che su una pista da medio-basso carico come quella giapponese che ha caratteristiche diverse da quella malese, potrebbero essere utili nel weekend giapponese.

Sul muso della SF16-H, infatti, si sono notati due cambiamenti: la parte posteriore del pilone di sostegno dell'ala anteriore ha un disegno diverso oltre a essere più lungo. Non solo, ma anche la parte frontale mostra un affinamento che orienta i flussi in modo diverso.

L'immagine mostra anche un diverso turning vanes molto ancorato al muso che risulta più lungo e che diventa funzionale agli altri due che si trovano sotto al telaio della Rossa. Nella foto sotto, invece, è possibile confrontare la soluzione più tradizionale.

 

Ferrari SF16-H: il muso tradizionale
Ferrari SF16-H: il muso tradizionale

Photo by: Giorgio Piola

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP del Giappone
Sub-evento Giorgio Piola technical analysis
Circuito Suzuka
Piloti Kimi Raikkonen , Sebastian Vettel
Team Ferrari
Articolo di tipo Analisi
Topic F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola