Ferrari: no a Ricciardo, no a Raikkonen, il futuro in Rosso sarà di Leclerc

condivisioni
commenti
Ferrari: no a Ricciardo, no a Raikkonen, il futuro in Rosso sarà di Leclerc
Roberto Chinchero
Di: Roberto Chinchero
21 giu 2018, 11:38

La squadra di Maranello rinuncia a Daniel perché costa troppo e libera Raikkonen a fine anno: alla Scuderia approderà Leclerc, mentre l'australiano ha in mano le offerte di McLaren e Renault come alternativa a Red Bull.

Daniel Ricciardo, Red Bull Racing
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H, effettua un pit stop
Kimi Raikkonen, Ferrari parla con i media
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Charles Leclerc, Sauber
Maurizio Arrivabene, Team Principal Ferrari

Il mercato piloti che definirà la griglia di partenza del Mondiale 2019 sta vivendo giornate molto intense. A tenere banco è il pezzo pregiato, Daniel Ricciardo. L’australiano è stato oggetto di attenzioni da parte della Ferrari, ma l’opzione è saltata a causa della portata dell’ingaggio troppo alta.

A Maranello hanno già un top-driver come Sebastian Vettel a libro paga, e l’arrivo di un altro pilota di vertice avrebbe portato il budget destinato alla voce ‘piloti’ ad una cifra ritenuta eccessiva, circa 50 milioni di euro. Da qui la decisione di pianificare la prossima stagione con scelte che saranno differenti.

Da quanto si è appreso negli ultimi giorni, Kimi Raikkonen dovrebbe concludere il suo rapporto con la Ferrari a fine stagione, e da questa notizia si può dedurre che a Maranello siano pronti alla promozione in Rosso di Charles Leclerc.

Non è una news shock, perché del futuro del ventenne monegasco si parla già da inizio stagione, ed è costantemente monitorato dagli uomini della Ferrari. Indubbiamente il suo buon inizio di stagione con la Sauber ha avuto un peso importante nelle valutazioni fatte a Maranello, e tutto sembra ormai procedere in questa direzione.

In questo quadro Ricciardo ha davanti a sé due opzioni: restare in Red Bull, o valutare le offerte arrivate da McLaren e Renault.

Non si conoscono i dettagli della proposta di rinnovo che Helmut Marko ha messo sul tavolo davanti all’australiano, ma c’è da credere che se il contratto porrà Ricciardo nelle stesse condizioni di Max Verstappen, Daniel finirà col decidere di restare dove si trova, con un biennale che lo legherà al team fino al termine della stagione 2020.

L’offerta McLaren ha fatto luce su un’altra situazione, che coinvolge Fernando Alonso. Se il team inglese è uscito allo scoperto con un’offerta ad un top-driver, si deduce che non credono alla possibilità della permanenza del pilota spagnolo in Formula 1, visto che sulla seconda monoposto c’è già un ballottaggio tra Stoffel Vandoorne e il giovane Lando Norris, attualmente in Formula 2.

Se arriverà un ‘no, grazie’ da parte di Ricciardo, la McLaren sembra intenzionata a muoversi su Carlos Sainz, spinto dallo stesso Alonso, che valuterebbe volentieri un futuro da pilota di punta dopo aver preso atto che le porte Red Bull per lui sono definitivamente chiuse.

Prossimo Articolo
Fotogallery F1: il Paul Ricard si appresta a ospitare il GP di Francia dopo 28 anni

Articolo precedente

Fotogallery F1: il Paul Ricard si appresta a ospitare il GP di Francia dopo 28 anni

Prossimo Articolo

Haas recupera il V6 usato da Grosjean in Canada. Romain lo userà già nelle libere in Francia

Haas recupera il V6 usato da Grosjean in Canada. Romain lo userà già nelle libere in Francia
Carica commenti