Ferrari: Leclerc allontana la "strana atmosfera" del 2020

Charles Leclerc è convinto che la Ferrari si sia scrollata di dosso l'atmosfera strana che si era creata dall'inizio del 2020, quando ha iniziato ad affrontare le sue difficoltà.

Ferrari: Leclerc allontana la "strana atmosfera" del 2020

La Ferrari entra nella 2021 cercando di mettersi alle spalle la sua peggior stagione degli ultimi 40 anni, chiusa al sesto posto nella classifica Costruttori, con appena tre podi all'attivo.

La Scuderia ha dovuto fare i conti con una monoposto, la SF1000, che aveva grosse carenze in termini di velocità, a causa di una power unit poco performante, ma anche di un concetto aerodinamico sbagliato.

Ma anche all'interno ci sono state delle dinamiche complicate da gestire, visto che Sebastian Vettel sapeva già che avrebbe lasciato la squadra ancora prima dell'inizio del Mondiale, dopo che era stata annunciata la firma di Carlos Sainz Jr.

Quando la realtà di questa situazione è diventata chiara nella prima parte dello scorso anno, secondo Leclerc a Maranello ha iniziato a respirarsi una strana atmosfera.

"All'inizio c'era un'atmosfera strana nel 2020, quando ci siamo resi conto che la realtà delle cose era molto peggio di quella che ci saremmo aspettata", ha detto Leclerc quando Motorsport.com gli ha domandato dell'atmosfera interna alla Ferrari.

"C'è stato un periodo in cui non era fantastica, ma la mentalità è cambiata molto rapidamente. C'è un'enorme motivazione per cercare di tornare dove vogliamo essere".

"Penso che questo non sia cambiato per quest'anno. Carlos sta portando l'esperienza da un'altra squadra, che è molto interessante e ci sta dando anche nuovi mondi da esplorare".

"Questo è molto interessante, ma credo che la squadra sia davvero molto motivata e disposta a spingere per tornare ad avere giorni migliori al più presto".

Riguardo ai miglioramenti prestazionali osservati durante il pre-campionato, il team principal Binotto ha detto di essere soddisfatto per la correlazione trovata tra i dati raccolti in pista e le aspettative.

"Abbiamo cercato di sviluppare il più possibile la parte posteriore della vettura", ha detto Binotto.

"Quello che era più importante per noi era capire la correlazione con la galleria del vento e le simulazioni, quindi raccogliere dati e confrontarli".

"Siamo abbastanza soddisfatti della correlazione, il che significa che abbiamo una buona base di partenza almeno per le prossime simulazioni o eventuali sviluppi".

"La correlazione è stata un fattore chiave in questi giorni di test. Per ora, almeno, sta andando abbastanza bene".

condivisioni
commenti
Ferrari: Carlos Sainz un pilota tutto... casa e bottega
Articolo precedente

Ferrari: Carlos Sainz un pilota tutto... casa e bottega

Prossimo Articolo

McLaren: la MCL35M promette, ma con le gomme non è gentile

McLaren: la MCL35M promette, ma con le gomme non è gentile
Carica commenti
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021