Ferrari, Leclerc: "A Spa sarà dura, pensando anche a Hubert"

Il monegasco torna sulla pista dove lo scorso anno vinse il primo GP, ma anche perdendo l'amico francese nell'incidente di F2. Vettel concentrato sulle varibili delle Ardenne.

Ferrari, Leclerc: "A Spa sarà dura, pensando anche a Hubert"

Per Charles Leclerc il ritorno sul circuito di Spa-Francorchamps sarà molto intenso.

Lo scorso anno, nell’arco di ventiquattr’ore, il pilota monegasco passò dal dolore per la perdita del suo caro amico Anthoine Hubert, a causa di un incidente avvenuto nella gara di Formula 2, alla conquista del suo primo Gran Premio di Formula 1.

Emozioni forti e contrastanti, che hanno lasciato un segno profondo nella memoria di Leclerc.

“La pista di Spa ha un posto speciale nel mio cuore – ha spiegato il ferrarista alla vigilia della trasferta in Belgio - qui ho vinto la mia prima corsa di Formula 1, ma sempre qui, un anno fa, ho perduto il mio amico Anthoine (Hubert) in Formula 2. Per questo motivo tornare su questo circuito, almeno all'inizio, sarà difficile, e il suo pensiero sarà con me per tutto il weekend”.

Leclerc ha poi analizzato le aspettative in vista del fine settimana, che alla luce del momento tecnico della Ferrari, non sono le stesse di dodici mesi fa.

“In termini di prestazione, nel weekend per noi non sarà facile ripetere il risultato di un anno fa, perché la nostra condizione di partenza è diversa da quella del 2019. Però abbiamo visto che su questa pista tutto può succedere anche e soprattutto a causa del meteo imprevedibile".

"Quello che dovremo fare noi, come squadra, è cercare di metterci in condizione di massimizzare il potenziale della vettura lavorando fin dal venerdì in maniera intensa. Nelle prove libere dobbiamo acquisire le informazioni che ci permettano di scegliere al meglio la strategia da adottare in qualifica e soprattutto in gara”.

Anche per Sebastian Vettel è legato alla pista di Spa da bei ricordi. Il tedesco ha ottenuto tre vittorie su questo tracciato, l’ultima delle quali nel 2018.

“Il circuito di Spa è unico nel suo genere – ha spiegato - Nessun’altra pista sulla quale andiamo ha così tante variazioni altimetriche. È un continuo salire e scendere che le immagini televisive non riescono assolutamente a rendere. Qui si trovano alcune delle curve più difficili e belle del mondo come Eau Rouge, Pouhon o la esse che precede Stavelot che i belgi chiamano 'Piff paff' ".

"Si tratta di un circuito da carico aerodinamico medio-basso ma sul risultato possono pesare molte variabili, a cominciare dalle condizioni meteo che spesso sono mutevoli. Bisognerà saper interpretare al meglio quante più variabili possibili”.

E a proposito di meteo, le prime indicazioni arrivate preannunciano un weekend di pioggia, ad iniziare dalle prove di venerdì fino a domenica.

Una variabile importante, così come le temperature che non dovrebbero superare i 18 gradi con dei valori minimi di 8, ovvero un contesto quasi da test invernale.

condivisioni
commenti
Divieto "Party mode": la FIA teme certe scappatoie?
Articolo precedente

Divieto "Party mode": la FIA teme certe scappatoie?

Prossimo Articolo

Ferrari, Gualtieri: "Motori in pieno a Spa per un minuto"

Ferrari, Gualtieri: "Motori in pieno a Spa per un minuto"
Carica commenti
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021