Ferrari: la livrea rosso fuoco infiamma la SF71H

condivisioni
commenti
Ferrari: la livrea rosso fuoco infiamma la SF71H
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
22 feb 2018, 15:05

A Maranello hanno pensato ad una colorazione monocromatica con l'aggiunta della banda argentata nella parte inferiore e del bianco che fa da sfondo al tricolore sul cofano motore.

Ferrari SF71H
Ferrari SF71H
Ferrari SF71H
Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari, Sebastian Vettel, Ferrari, Marc Gene, Ferrari, Maurizio Arrivabene, Ferrari
Ferrari SF71H
Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari, Sebastian Vettel, Ferrari, Marc Gene, Ferrari
Ferrari SF71H

E' il rosso Ferrari il colore predonimante della nuova SF71H che a Maranello è stata presentata oggi.

La vettura del Cavallino Rampante che prenderà parte al Mondiale di Formula 1 2018 cambia quindi la livrea, come Motorsport.com aveva anticipato, mettendo in risalto la sua tonalità principale sfruttando anche l'abbandono del main sponsor Santander, che fino ad un anno fa aveva imposto anche del bianco.

Questo colore non sparisce completamente sulla neonata monoposto emiliana, restando come sfondo del tricolore che appare nella parte superiore del cofano motore, dove vi è lo spazio per il numero dei piloti.

Sotto di esso ecco il Quadrifoglio Alfa Romeo e gli sponsor ormai fissi delle pance laterali, ossia Ray Ban, UPS e Shell. Il rosso e il nero del carbonio della parte inferiore viene diviso da una striscia argentata posta sopra i partner Brembo, NGK, Magneti Marelli, SKF, Experis, Swisse ed Infor.

Rosse pure le appendici aerodinamiche davanti alle pance laterali, su cui appaiono i marchi Singha, Hublot e il neoarrivato Lenovo; quest'ultimo è presente anche sui bracci superiori delle sospensioni.

Venendo alla parte anteriore della Ferrari, al centro dell'Halo (anche questo completamente del colore base per essere - giustamente - cammuffato) appare il logo del Cavallino Rampante, con Weichai che mantiene la sua posizione davanti al cockpit.

Sotto al vanity panel del muso, ai cui lati prosegue la striscia argentata, c'è spazio per i numeri di gara di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, poi scendendo abbiamo la conchiglia Shell, AMD, Kaspersky Lab, Pirelli, Mahle e il tricolore che va a fare da corredo all'effige Ferrari.

Monocromatiche pure le ali: quella anteriore nella parte esterna è in nero carbonio, con V-Power, OMR e FIA Action For Road Safety che trovano posto sulle bandelle, così come sui lati della posteriore.

 

Prossimo articolo Formula 1
Video: ecco lo stickering della Ferrari SF71H

Articolo precedente

Video: ecco lo stickering della Ferrari SF71H

Prossimo Articolo

Video: dietro le quinte della nascita della Ferrari SF71H

Video: dietro le quinte della nascita della Ferrari SF71H
Carica commenti