Ferrari: la FIA ha fatto a Vettel un test di visibilità posteriore con gli specchietti della SF71H

condivisioni
commenti
Ferrari: la FIA ha fatto a Vettel un test di visibilità posteriore con gli specchietti della SF71H
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
24 giu 2018, 11:18

La Ferrari è l'unica squadra che ha attaccato gli specchietti all'Halo: ieri Jo Bauer, delegato tecnico FIA, ha voluto fare una verifica sulla effettiva visibilità posteriore controllando qual è il campo visivo di Vettel nei retrovisori.

Sebastian Vettel ha apprezzato la modifica agli specchietti sulla Ferrari: secondo il leader del mondiale la visibilità posteriore è certamente migliorata da quando i tecnici del Cavallino hanno spostato i supporti non sul telaio, ma sull'Halo.

La modifica è entrata in vigore dal GP di Spagna quando la FIA, su pressione dei piloti che si sono sempre lamentati della posizione dei retrovisori, ha autorizzato di ancorarli alla nuova protezione della testa. A Barcellona era scoppiate forti polemiche perché sulla SF71H era apparso un doppio sostegno, con quello superiore con una chiara funzione aerodinamica, che dalla gara successiva è stato vietato.

La FIA, dunque, ha voluto controllare qual è l'effettiva visibilità nel retrotreno della Ferrari, perché la Federazione Internazionale sta studiando delle soluzioni nuove per il 2019: Sebastian Vettel è stato invitato a presentarsi in pit lane dopo le qualifche con il casco per sottoporsi ai controlli voluti da Jo Bauer.

Il delegato tecnico tedesco, infatti si è messo dietro alla Rossa e spostandosi da un lato e dall'altro della SF71H ha mostrato a Sebastian dei cartelli con delle lettere per controllare quanto ampio fosse il campo visivo del tedesco sia in altezza che lateralmente.

Pare che Seb abbia superato brillantemente i test anche perchè la Rossa dispone nel retrovisore di due specchi separati con angolazioni differenti, utili proprio ad allargare il campo visivo posteriore.

Jo Bauer, FIA Technical Delegate

Jo Bauer, FIA Technical Delegate

Photo by:

Jo Bauer, FIA Technical Delegate

Jo Bauer, FIA Technical Delegate

Photo by:

Sebastian Vettel, Ferrari SF71H sulla pitlane

Sebastian Vettel, Ferrari SF71H sulla pitlane

Photo by:

Non è affatto casuale il fatto che proprio al Paul Ricard la FIA abbia chiesto alla Mercedes di sperimentare uno specchietto più grande che esce dalle misure fissate dalle regole 2018, onde valutare se sia il caso di deliberare retrovisori un po' più grandi nel 2019 per assicurare una maggiore sicurezza dei piloti grazie a una buona visibilità di chi segue...

Mercedes AMG F1 W09, dettaglio dello specchietto

Mercedes AMG F1 W09, dettaglio dello specchietto

Photo by: Giorgio Piola

Prossimo articolo Formula 1
Hamilton re di Francia, Vettel centra Bottas al via e finisce quinto. Kimi a podio

Previous article

Hamilton re di Francia, Vettel centra Bottas al via e finisce quinto. Kimi a podio

Next article

Gomme 2019: Liberty chiede solo tre colori per soft, medium e hard a ogni GP

Gomme 2019: Liberty chiede solo tre colori per soft, medium e hard a ogni GP

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Francia
Sotto-evento Domenica, gara
Piloti Sebastian Vettel Shop Now
Team Ferrari Shop Now
Autore Franco Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie