F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Ferrari: in Bahrain è stato irrobustito il fondo vicino allo slot!

La squadra del Cavallino ha aggiunto un elemento metallico nel punto dove il coltello in carbonio del fondo consentiva le flessioni che avevano fatto discutere in Cina. Diverso anche il disegno dello slot e poi nessuno ha avuto niente da ridire.

La Ferrari ha vinto il GP del Bahrain grazie ad una superiorità perentoria della SF70H guidata da Sebastian Vettel sulla Mercedes W08: nei giorni che hanno preceduto la gara in notturna ad Al Sakhir è montata nel paddock la polemica per la flessibilità di alcuni elementi della SF70H, sebbene la Rossa abbia superato i test che si svolgono durante le verifiche tecniche e per la FIA sia perfettamente in regola.

Sotto la lente di ingrandimento erano finite diverse parti della Rossa: c'è chi ha ritenuto che i due piloni dell'ala posteriore flettessero indietro favorendo una riduzione della resistenza all'avanzamento e permettendo un aumento delle velocità massime.

Ferrari SF70H, dettaglio posteriore
Ferrari SF70H, per i tedeschi i piloni dell'ala posteriore si flettevano indietro: tutto regolare per la FIA

Photo by: Giorgio Piola

L'attenzione, quindi, è andata al fondo nella zona davanti alle ruore posteriori. Un filmato avrebbe mostrato che i tre slot che si trovano nel bordo di uscita del pavimento al crescere della velocità si deformavano verso il basso scendendo di circa 30/40 mm, contribuendo a sigillare una delle aree della monoposto più sensibili alle gestione dei vortici che giungono nel retrotreno dalla parte anteriore.

Ferrari SF70H, fondo vettura
Ferrari SF70H: i tre slot che sono stati causa di polemiche in Bahrain a causa di un filmato che mostrava delle flessioni

Photo by: Giorgio Piola

Poi si è guardato anche alla parte anteriore del pavimento che in Bahrain ha mostrato un disegno rivisto del soffiaggio: la fessura dall’alto sembra un profilo alare che finisce al bordo del fondo in prossimità della pancia, con al suo esterno una sorta di coltello in carbonio che è in grado di flettersi al crescere della velocità.

In Cina il movimento verso il basso di questo particolare era sembrato macroscopica, tanto che la Ferrari stessa ad Al Sakhir ha irrobustito con del materiale metallico il punto di flessione (visibile in alto nel tondo bianco). E nessuno ha più avuto niente da dire...

 

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP del Bahrain
Sub-evento Domenica, gara
Circuito Bahrain International Circuit
Piloti Kimi Raikkonen , Sebastian Vettel
Team Ferrari
Articolo di tipo Analisi
Tag ferrari
Topic F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola