Ferrari: il "portavoce" Vettel duro sulle gomme, ma fiducioso per il GP

condivisioni
commenti
Ferrari: il "portavoce" Vettel duro sulle gomme, ma fiducioso per il GP
Di:
13 mag 2018, 10:27

Siccome nel team del Cavallino non parla nessuno se non i piloti, tocca a loro esprimere i mal di pancia sulle gomme con un battistrada tolto di 0,4 mm. E Sebastian Vettel non le ha mandate a dire...

Sebastian Vettel, Ferrari SF71H
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, festeggia la pole position con Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, e Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H
Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H, con gli specchietti sull'halo

Maurizio Arrivabene non parla. La Ferrari, quindi, ha espresso il suo pensiero attraverso Sebastian Vettel che è diventato il portavoce del team, incarnando un ruolo che non è il suo.

A Maranello sono convinti che la Pirelli abbia sfacciatamente favorito la Mercedes togliendo 0,4 mm di battistrada per abbassare la temperatura delle gomme sui tracciati con l’asfalto nuovo, come Barcellona, che assicura più grip.

Qualcuno, forse, si è “dimenticato” che a fine test invernali, quando la Pirelli, aveva deciso di allocare le Supersoft fra le tre mescole per il GP di Spagna, si era detto che era stata una scelta che era stata pensata a vantaggio della Ferrari, visto che la Rossa avrebbe gradito gomme più tenere. Sta di fatto che la pole di Hamilton è stata di 3 secondi più veloce rispetto allo scorso anno e il temuto blistering non si è visto…

Quindi fra le dichiarazioni a caldo dopo la qualifica, e quelle della conferenza stampa il tono delle parole di Sebastian è molto cambiato…
“Il nuovo asfalto è fatto tenendo a mente le esigenze della MotoGP, a noi serve a poco. Gli organizzatori potevano risparmiare quei soldi e farci altro”.

Poi il tedesco ha spiegato il perché ha fatto il tempo con le soft…
“Nel primo run della Q3 ho fatto un bloccaggio in curva 1 per cui non aveva senso continuare quel giro. Non ero soddisfatto della gomma Supersoft, per cui abbiamo deciso di tornare alla soft per il run finale. Ero felice della macchina con quella gomma, e la scelta delle mescole è stata difficile in questo weekend”.

Aggiungendo anche una puntura…
“Le gomme qui hanno lo stesso colore, ma sono leggermente più dure di come dovrebbero essere. Non voglio aggiungere altro…”.

Dunque, ci sono due Mercedes in prima fila…
“La Mercedes ha capito in Cina cosa non funzionava e sta migliorando, quindi ogni giorno la situazione è in cambiamento. È difficile trovare una spiegazione precisa ogni volta sul funzionamento delle gomme, ma credo che le temperature oggi siano state irrilevanti nella prestazione”.

Tutto sommato sei a poco più di un decimo da Hamilton…
“La partenza sarà importante, per tenere la posizione e cercare di guadagnarne. Partire terzi non è male. Il rettilineo non è lungo come quello a Baku, ma è lungo abbastanza da tentare un attacco alla Curva 1. Abbiamo una buona macchina per lottare per la vittoria, ci proveremo…”.

 

Prossimo Articolo
Toro Rosso, crash Hartley: spezzati gli attacchi fra motore e cambio

Articolo precedente

Toro Rosso, crash Hartley: spezzati gli attacchi fra motore e cambio

Prossimo Articolo

Williams: riunito d'urgenza il consiglio d'amministrazione in Spagna

Williams: riunito d'urgenza il consiglio d'amministrazione in Spagna
Carica commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie