F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Ferrari: il fondo piatto della SF71H adesso ha tre "rotaie" nel bordo d'entrata

condivisioni
commenti
Ferrari: il fondo piatto della SF71H adesso ha tre
Di: Giorgi Piola
Co-autore: Franco Nugnes
05 lug 2018, 15:05

Gli aerodinamici del Cavallino hanno portato a Silverstone un nuovo fondo dal disegno molto estremo: tre rotaie e tre soffiaggi, interrotti da due tagli diagonali trasfomano il bordo esterno in una sorta di "tapparella". Scopriamo perché...

La Ferrari sta spingendo molto sullo sviluppo della SF71H: Enrico Cardile e David Sanchez, i due aerodinamici del Cavallino, hanno lavorato sodo per migliorare l’efficienza aerodinamica della Rossa e hanno messo mano al fondo, introducendo delle novità importanti fra i due assi.

Ferrari SF71H, dettaglio

Ferrari SF71H, dettaglio

Photo by: Giorgio Piola

Dalla Spagna abbiamo visto delle soffiature longitudinali a binario interrotte da un taglio circa a metà del fondo: ora i ferraristi hanno aggiunto un soffiaggio che dispone di tre elementi paralleli e una seconda interruzione diagonale, separando le tre rotaie in tre blocchi distinti, dando vita ad una sorta di “tapparella”.

Ferrari SF71H, dettaglio del fondo

Ferrari SF71H, dettaglio del fondo

Photo by: Giorgio Piola

E’ interessante notare come gli ultimi due soffiaggi in direzione della ruota posteriore si colleghino ai tradizionali tagli che a 45 gradi tendono a direzionare il flusso verso l’interno, principalmente per portare dei vortici capaci di ridurre il “tyre squirt”, vale a dire quelle turbolenze che rendono molto meno efficiente l’estrattore posteriore per le deformazioni della gomma in curva o nel passaggio sui cordoli che generano aria... tossica.

Gli aerodinamici del Cavallino cercano di energizzare i vortici che vengono generati dalla parte esterna del fondo: hanno trovato un filone di sviluppo che funziona e sono convinti che possa dare altri vantaggi alla SF71H che è già la monoposto più veloce del Circus alla speed trap.

Ferrari SF71H, dettaglio del diffusore

Ferrari SF71H, dettaglio del diffusore

Photo by: Giorgio Piola

L’immagine ci mostra anche la diversa forma della fiancata in coda che assume il disegno di un otto coricato: l’alta velocità media di Silverstone permette di ridurre gli sfoghi rispetto a Spielberg (dove l’aria era più rarefatta trovandosi il circuito austriaco a 700 metri di altitudine) per ridurre la resistenza all’avanzamento.

Sotto, la coda della Mercedes vista in Austria: a Maranello hanno sviluppato lo stesso concetto che era già stato proposto dalla Mercedes al Red Bull Ring...

Mercedes-AMG F1 W09, dettaglio del diffusore

Mercedes-AMG F1 W09, dettaglio del diffusore

Photo by: Giorgio Piola

Lo staff tecnico diretto da Mattia Binotto cerca di controbattere l’enorme pacchetto evolutivo che la Mercedes aveva portato al Red Bull Ring con importanti novità sulla W09, rendendo appassionante anche la sfida fra le rispettive fabbriche che cercano di produrre modifiche il più velocemente possibile nel tentativo di precedere gli avversari per il titolo.

Prossimo articolo Formula 1
McLaren, Brown ammette: "La macchina di quest'anno ha meno downforce di quella del 2017"

Previous article

McLaren, Brown ammette: "La macchina di quest'anno ha meno downforce di quella del 2017"

Next article

Fotogallery F1: Silverstone si prepara a ospitare il GP di Gran Bretagna 2018

Fotogallery F1: Silverstone si prepara a ospitare il GP di Gran Bretagna 2018