Formula 1
02 lug
-
05 lug
Evento concluso
09 lug
-
12 lug
Prove Libere 1 in
1 giorno
G
GP 70° Anniversario
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
28 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
114 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
128 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
141 giorni

Ferrari: il disco anteriore è stato scavato per migliorare l'avantreno della SF90

condivisioni
commenti
Ferrari: il disco anteriore è stato scavato per migliorare l'avantreno della SF90
Di:
22 giu 2019, 09:26

La Rossa ha provato al Paul Ricard anche modifiche che non erano facilmente visibili sulla SF90. Il pacchetto di novità visto in Francia non ha dato i risultati che si aspettavano. Perché...

La Ferrari SF90 continua a essere l'oggetto misterioso di questa stagione: ogni volta che la Rossa dà la sensazione di fare un importante salto di qualità per andare a sfidare la Mercedes, succede che alcune modifiche vengono puntualmente bocciate, per cui le cose alla fine restano esattamente dove erano.

Promosse la nuova ala anteriore e la brake duct e bocciato il fondo che per Mattia Binotto non era destinato al GP di Francia, ma è stato portato per effettuare esperimenti e comparazioni in vista del GP di Gran Bretagna dove dovrebbe arrivare un pacchetto aerodinamico sostanzioso. Sta di fatto che anche di fronte a modifiche rilevanti il comportamento della Rossa non cambia, mostrando delle pecche genetiche a cui non si riesce a mettere una pezza.

Il team principal assicura che a Maranello non c'è stata alcuna discrepanza fra i dati di galleria e simulatore da quelli raccolti in pista, ma stando alle nostre fonti il problema esiste e, forse, non è stato del tutto risolto perché i risultati del Paul Ricard evidenziano che la crescita della SF90 non è stata pari alle attese.

I tecnici del Cavallino sono molto abili nel ribaltare la macchina fra il venerdì e le qualifiche, beneficiando anche del lavoro notturno al "ragno" di Maranello. E' possibile che con una pista sempre più gommata la Ferrari riesca a migliorare le sue prestazioni.

Nel frattempo vi segnaliamo che la Scuderia sta lavorando su tutti i fronti: al Paul Ricard si sono rivisti i dischi dei freni anteriori scavali nella parte centrale. Si tratta di un'accuratissima lavorazione del disco da parte della Brembo che ha deciso di scavare in modo più evidente il canale centrale di raffreddamento caratterizzato da sei fori. L'intenzione è di ridurre il peso sulle masse non sospese: anche questa novità è orientata a migliorare l'utilizzo dell'avantreno. Alla faccia di chi continua a sostenere che c'erano solo piccoli aggiornamenti in Francia...

Prossimo Articolo
Ferrari: ecco cosa insegna il caso Vettel. E' ora di cambiare i regolamenti?

Articolo precedente

Ferrari: ecco cosa insegna il caso Vettel. E' ora di cambiare i regolamenti?

Prossimo Articolo

LIVE F1, GP di Francia: Libere 3

LIVE F1, GP di Francia: Libere 3
Carica commenti