F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Ferrari: ecco tutte le modifiche di Baku per bilanciare finalmente la SF90

condivisioni
commenti
Ferrari: ecco tutte le modifiche di Baku per bilanciare finalmente la SF90
Di:
Co-autore: Giorgio Piola
25 apr 2019, 14:43

La squadra del Cavallino ha portato in Azerbaijan una serie di novità tecniche che dovrebbero permettere alla Rossa di trarre tutto il potenziale della SF90 che finora non si è potuto vedere. Sono state anche anticipate delle soluzioni previste per la Spagna.

La Ferrari a Baku ha portato il primo pacchetto di novità tecniche sulla SF90, anticipando alcune soluzioni previste per la Spagna e abbinandole alle modifiche che erano già pianificate per il GP di Azerbaijan.

I cambiamenti non riguardano la parte anteriore della Rossa che mantiene l’ala che sta facendo scuola in tutto il paddock con i vortici che sono stati orientati all’esterno delle ruote anteriori.

Non deve sorprendere, quindi, che siano stati rivisti i bargeboard completamente ridisegnati per ripulire la scia dalle turbolenze delle gomme anteriori sfruttando meglio il vortice Y250 che si genera al bordo dell’area neutra dell’ala anteriore: sul pavimento si sono moltiplicati i “funghetti”, veri e propri generatori di vortice verticali che sormontano i coltelli e che ora arrivano anche sui tre elementi della… scimitarra. Questi ultimi sono allacciati agli elementi principali da un supporto a U, già presente in Cina, utile a evitare delle deformazioni che potrebbero spostare l’andamento dei flussi studiato in galleria. Più nascosto, infatti, c’è anche un supportino in metallo con la stessa funzione.

Ferrari SF90: ecco il fondo con i tre deviatori di flusso che sono stati riproposti

Ferrari SF90: ecco il fondo con i tre deviatori di flusso che sono stati riproposti

Photo by: Giorgio Piola

Sul fondo, davanti alle ruote posteriori, sono ricomparsi i tre deviatori di flusso orientati verso l’esterno che erano stati provati nei test di Barcellona e che erano stati bocciati in Australia. Sul pavimento, dietro alla bavetta verticale che controlla il tyre squirt, è stato mantenuto da Shanghai il piccolo soffiaggio nel fondo che alimenta il diffusore.

Ferrari SF90: ecco l'ala posteriore provata nei test in Bahrain

Ferrari SF90: ecco l'ala posteriore provata nei test in Bahrain

Photo by: Giorgio Piola

Nuovo l’alettone posteriore che era già stato sperimentato nei test in Bahrain con un profilo principale a corda piuttosto lunga che si rialza leggermente verso le paratie laterali e con un vistoso flap mobile che si incurva in basso in prossimità dell’endplate.

La Ferrari ha mantenuto anche la doppia T-wing che ha la parte superiore centrale leggermente svergolata diversamente attaccata alla parte finale della pinna che si collega allo sfogo d’aria della pancia molto chiuso in coda.

Ferrari SF90: ecco le modifiche al diffusore posteriore

Ferrari SF90: ecco le modifiche al diffusore posteriore

Photo by: Giorgio Piola

David Sanchez ha rivisto anche il diffusore posteriore ridisegnato nei tre Gurney flap a cornice dell’estrattore, così come sono stati rivisti i laminatori di flusso nella parte bassa della paratia laterale che precedono le nove frange che si notano invece nel bordo d’uscita.

La squadra del Cavallino, insomma, ha lavorato per bilanciare la Rossa ed evitare le repentine perdite di carico che in Cina si erano registrate alle variazioni di altezza dell’assetto Rake.

Prossimo Articolo
Verstappen: "Honda ha limato il gap da Mercedes, non dalla Ferrari"

Articolo precedente

Verstappen: "Honda ha limato il gap da Mercedes, non dalla Ferrari"

Prossimo Articolo

Leclerc: "Non ho l'ossesione della prima vittoria, ma Baku è una pista che mi piace"

Leclerc: "Non ho l'ossesione della prima vittoria, ma Baku è una pista che mi piace"
Carica commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie