Ferrari: disastro archiviato, Vettel e Leclerc cercano il riscatto

I piloti della Ferrari vanno alla ricerca del riscatto dopo l'incidente nelle prime battute nel GP di Stiria.

Ferrari: disastro archiviato, Vettel e Leclerc cercano il riscatto

Una cosa molto apprezzata dai piloti di questo atipico Mondiale 2020 di Formula 1 è la possibilità pressoché immediata di riscattare un brutto fine settimana. E' il caso di Sebastian Vettel e Charles Leclerc, autori - soprattutto a causa del monegasco - di un incidente tragicomico nelle prime battute del Gran Premio di Stiria.

L'impatto tra le due Rosse ha messo entrambi fuori dai giochi poco dopo il semaforo verde. La voglia di recuperare posizioni dopo una qualifica a dir poco deludente ha portato Leclerc a strafare e a spingersi nel baratro assieme all'incolpevole Vettel.

Ciò che è accaduto in pista, però, non può e non deve nascondere le pecche delle SF1000. La macchina, come ha detto lo stesso Mattia Binotto al termine del GP di Stiria, potrebbe essere poco prestazionale per più motivi. Tra questi, anche uno di concetto iniziale. Un aspetto non di poco conto, che costringerà la Ferrari a lavorare durissimo sebbene i ritmi di gara siano serrati a causa della pandemia da COVID-19 che ha compresso il calendario 2020.

Proprio in Ungheria dovrebbero arrivare ulteriori novità per le monoposto emiliane, che dovrebbero aiutare i piloti a sentirsi di più a proprio agio e a sfruttare meglio il potenziale delle stesse.

"Dopo l’esito negativo della gara della scorsa settimana a Spielberg è bello avere la possibilità di risalire subito in macchina e tornare in pista", ha dichiarato Sebastian Vettel.

"L’Hungaroring è un tracciato che sottopone i piloti a un discreto sforzo fisico, perché sono pochissimi i tratti nei quali è possibile rilassarsi. Le curve infatti sono tantissime e di solito quando si disputa il Gran Premio le condizioni atmosferiche presentano giornate molto calde".

"Questa tradizionalmente è anche una pista sulla quale accorrono molti tifosi della Ferrari e tantissimi dalla Germania, sarà molto strano non vedere il loro supporto dalle tribune".

Leclerc non ha nemmeno sfiorato l'argomento incidente della Stiria, ma ha posto la sua attenzione completamente al nuovo fine settimana in cui - lo sperano lui, il team e i tifosi - la Ferrari cercherà di riscattare un avvio di 2020 a dir poco deludente.

"Non vedo l’ora di tornare in macchina. L’Hungaroring mi piace perché è un tracciato estremamente tecnico con diversi punti nei quali un eventuale errore può essere pagato a caro prezzo in termini di tempo sul giro. Per questo, specie in qualifica, è vitale non commettere errori per mettere insieme il tentativo perfetto".

"Budapest è una delle mie tappe preferite nel calendario, perché la città è splendida e i tifosi sono molto appassionati. In questa edizione non li potremo avere sugli spalti ma ci seguiranno da casa e spero di poterli far divertire", ha concluso Leclerc.

condivisioni
commenti
Binotto: "Ferrari in Ungheria per prendere dei punti"
Articolo precedente

Binotto: "Ferrari in Ungheria per prendere dei punti"

Prossimo Articolo

Ferrari e Mercedes con diverse filosofie di radiatori

Ferrari e Mercedes con diverse filosofie di radiatori
Carica commenti
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021