Ferrari: Bottas è una minaccia al secondo posto di Vettel nel mondiale?

Il tedesco della Ferrari ha 15 punti di vantaggio sul finlandese quando mancano due GP alla fine della stagione: Sebastian vuole tornare alla vittoria con la Rossa, ma la Mercedes proverà in tutti i modi di portare Valtteri al posto d'onore.

Ferrari: Bottas è una minaccia al secondo posto di Vettel nel mondiale?
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W08
Pole sitter Sebastian Vettel, Ferrari celebrates in parc ferme with Maurizio Arrivabene, Ferrari Tea
Valtteri Bottas, Mercedes-Benz F1 W08
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H
Second place Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1
Sebastian Vettel, Ferrari
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1

La Ferrari va in Brasile per mettere al sicuro il secondo posto di Sebastian Vettel nel mondiale piloti: il tedesco, dopo essere stato lo sfidante di Lewis Hamilton per il titolo iridato 2017 fino allo scorso GP del Messico, nel quale l’inglese si è laureato campione per la quarta volta, ora deve difendersi dal possibile attacco della Mercedes che vuole provare a portare Valtteri Bottas al posto d’onore.

A Brackley, messi al sicuro con anticipo i due mondiali (piloti e Costruttori), vorrebbero completare l’opera ricreando quella doppietta che ha caratterizzato la Formula 1 dell’era ibrida dal 2014 a oggi, per sancire una superiorità che nel marchio della Stella considerano ancora netta, per quanto la Ferrari abbia fatto un enorme passo avanti nel tentativo di avvicinare la freccia d’argento.

La disastrosa triplice trasferta asiatica è costata alla squadra del Cavallino un capitale di punti che sta ribaltando la prospettiva di una stagione fantastica, perché Sebastian Vettel quattro vittorie e altrettante pole position le ha messe nel carniere e, fino a prova contraria, tiene Bottas ad una distanza di 15 punti, un margine che non può lasciare la Scuderia tranquilla, ma che certamente dovrebbe consentire al pilota tedesco di non sentirsi troppo minacciato dal finlandese di Toto Wolff.

La Ferrari, infatti, affronta gli ultimi due appuntamenti iridati (Interlagos e Abu Dhabi) con l’idea di riprendere il filo con la vittoria. Un discorso che si è interrotto con il GP d’Ungheria a Budapest completato da una splendida doppietta delle SF70H con Vettel davanti a Raikkonen. Da allora sono trascorsi quattro mesi molto travagliati per la Rossa, fra problemi di affidabilità ed errori del pilota tedesco.

Valtteri, d’altro canto, non è in una fase particolarmente felice della sua carriera perché il suo divario da uno straordinario Lewis Hamilton è cresciuto rispetto all’avvio della stagione, ma con la difficile W08 è tredici GP di fila che porta punti alla Mercedes.

Interlagos sulla carta dovrebbe essere una pista adatta alla Rossa, ma anche Bottas vorrebbe chiudere il suo 2017 in modo positivo…

"Le difficoltà che ho avuto in alcune gare di questa stagione, specie quelle affrontate dopo la pausa estiva come Spa, Suzuka e Sepang, sono nate dalla particolare conformazione dell'asfalto piuttosto abrasivo".

"In queste piste ci sono curve da alta velocità che portano molta energie sulle gomme. In tracciati con asfalto più liscio puoi guidare in modo differente. Ad ogni modo ho le idee chiare circa le differenze nello stile di guida ed il set up che dovrò adottare su questo tipo di circuiti".

A Interlagos, dove ci sono curvoni veloci in appoggio, l’asfalto non è particolarmente abrasivo dopo che è stato rifatto il fondo nel 2014, per cui aspettiamoci una Mercedes che farà tutto il possibile per strappare anche il posto d’onore alla Ferrari. Ma a Maranello in queste due settimane non hanno certo dormito perché la volontà di Sebastian è regalare ai tifosi del Cavallino un successo che ricarichi le batterie non solo dei fan ma anche di una squadra consapevole di aver visto buttare al vento occasioni importanti…

 

condivisioni
commenti
Verstappen: "In lotta per il titolo nel 2018? Meglio restare cauti"
Articolo precedente

Verstappen: "In lotta per il titolo nel 2018? Meglio restare cauti"

Prossimo Articolo

Regole 2020: allo Stategy Group anche i team che non ne sono parte

Regole 2020: allo Stategy Group anche i team che non ne sono parte
Carica commenti
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021