F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Ferrari: anche il muso della SF16-H ha la pinna

Come sulla McLaren MP4-31 anche sulla Ferrari si segnala la deriva che c'è sotto al muso della Rossa: non si tratta di una novità, ma di un particolare evidenziato in Cina. Modificata la zavorra nel T-tray della SF16-H.

Anche la Ferrari dispone di una deriva sotto alla chiglia del muso come abbiamo già mostrato sulla McLaren MP4-31. Nell'immagine che pubblichiamo è possibile osservare la pinna nera che si vede sotto al muso della SF16-H: ci teniamo a dire che non si tratta di una novità che la squadra di Maranello ha adottato a Shanghai, ma di un dettaglio che è stato messo in evidenza solo adesso, ma che adorna la Rossa da inizio campionato.

 

Ferrari SF16-H, zavorra in fibra di carbonio
Ferrari SF16-H, zavorra in fibra di carbonio

Photo by: Giorgio Piola

 

Sulla Ferrari una parte della zavorra (segno che la monoposto Rossa nasce sotto peso nonostante l'incremento delle masse dovuto alla power unit e ai sistemi ibridi) è alloggiata nel T-tray: sopra, si può vedere l'involucro in carbonio che copre la "balestra" che controlla la flessione dello splitter e il panetto di metallo (sotto) che permette di bilanciare la vettura nei limiti concessi da una distribuzione dei pesi che è definita dal regolamento.

 

Ferrari SF16-H, zavorra
Ferrari SF16-H: ecco la zavorra che viene montata nello splitter

Photo by: Giorgio Piola

 

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP della Cina
Sub-evento F.1 Analisi tecnica di Giorgio Piola
Circuito Shanghai International Circuit
Piloti Kimi Raikkonen , Sebastian Vettel
Team Ferrari
Articolo di tipo Analisi
Topic F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola