Verstappen: "Red Bull improvvisamente senza bilanciamento"

L'olandese era il favorito per la conquista della pole, ma l'aumento delle temperature dell'asfalto ed un problema all'ala posteriore ha costretto Verstappen al terzo tempo in qualifica.

Verstappen: "Red Bull improvvisamente senza bilanciamento"

Doveva essere una prima fila monopolizzata dalle Red Bull di Max Verstappen e Sergio Perez, ed invece a scattare dalle prime due posizioni in griglia saranno le Mercedes W12 di Valtteri Bottas e Lewis Hamilton.

Nelle qualifiche del GP del Messico è successo l’inimmaginabile. Le Frecce Nere, apparse in grande difficoltà sino alla terza sessione di libere, sono riuscite a ribaltare i pronostici, mentre le Red Bull hanno sofferto più del previsto.

Senza dubbio l’aumento della temperatura dell’asfalto rispetto al mattino ha messo in crisi il bilanciamento delle RB16B ed a darne conferma è stato proprio Max Verstappen a fine sessione.

L’olandese è apparso deluso dal risultato finale. Il terzo tempo non era certamente quello che si aspettava alla vigilia del turno ed il caos creato da Perez e Tsunoda davanti a lui nell’ultimo tentativo non ha agevolato il suo compito.

“Nel corso delle qualifiche abbiamo perso un po' il bilanciamento. Durante l’ultimo tentativo ero certo che stessi realizzando un bel giro, poi non so cosa sia successo davanti a me. Ho visto due piloti che sono andati fuori pista ed ho alzato il piede per la bandiera gialla compromettendo così il giro”.

Nel team radio mandato in onda impietosamente dalla regia internazionale si è sentito Verstappen dare dell’idiota al pilota finito fuori pista che ha provocato le bandiere gialle costringendolo ad abortire il tentativo.

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Photo by: Andy Hone / Motorsport Images

Con ogni probabilità Max non sapeva che era proprio il suo scudiero ad averlo penalizzato involontariamente, ma nonostante l’amarezza per una pole sfumata Verstappen ha cercato di guardare il bicchiere mezzo pieno.

“Anche senza un bilanciamento ottimale la pole era alla nostra portata. Il terzo posto non è fantastico, ma su questo tracciato è sempre meglio partire dalla terza casella che dalla seconda”.

Per la Red Bull ci sono stati due elementi che hanno giocato a sfavore. Oltre all’aumento delle temperature dell’asfalto si è aggiunto anche un problema all’ala posteriore emerso poco prima dell’inizio della sessione che ha costretto i meccanici ad una corsa contro il tempo.

“Abbiamo dovuto lavorare un po' sull’ala posteriore. Prima delle qualifiche tutto era normale, ma non credo che abbiamo faticato per quel problema”.

Nonostante l’amarezza per il terzo riferimento di giornata, Verstappen non demorde e punta con decisione al successo in gara.

“Domani lotteremo certamente contro le Mercedes. Le qualifiche non sono andate come previsto, ma non utilizzeremo questo gomme in gara e c’è ancora tutto in gioco”.  

condivisioni
commenti
F1: clamorosa pole di Bottas in Messico, doppietta Mercedes
Articolo precedente

F1: clamorosa pole di Bottas in Messico, doppietta Mercedes

Prossimo Articolo

Hamilton: "Prima fila tutta Mercedes? Sono scioccato!"

Hamilton: "Prima fila tutta Mercedes? Sono scioccato!"
Carica commenti
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021