Wolff: "Non escludo Vettel". Solo se Hamilton si ferma

Toto stupito dalle decisioni Ferrari: "Non è bello iniziare una stagione con un pilota che sai non potrà partecipare allo sviluppo della macchina". Seb è un'alternativa a Lewis se si dovesse stufare: "Non dimentico il ritiro di Rosberg".

Wolff: "Non escludo Vettel". Solo se Hamilton si ferma

Una ‘frecciatina’ alla Ferrari e un chiarimento su Sebastian Vettel. Non c’è solo Toto Wolff ad essere in scadenza di contratto alla fine del 2020, ma anche Lewis Hamilton e Valtteri Bottas vedranno i loro accordi attuali scadere al termine della stagione che inizierà tra un mese a Spielberg.

Ma Wolff non ha fretta, anzi, e parlando del mercato piloti che vede sempre Mercedes al centro della scena, si è detto stupito delle tempistiche con cui a Maranello hanno annunciato l’accordo con Carlos Sainz.

“Siamo rimasti piuttosto sorpresi dai primi movimenti del mercato piloti – ha spiegato Wolff - perché iniziare una stagione con un pilota che sai già di dover salutare a fine campionato aggiunge la complicazione di non poterlo coinvolgere nello sviluppo della monoposto".

"Un pilota deve essere anche un giocatore di squadra, ed anche per questo vogliamo prenderci il nostro tempo ed attendere che inizino le gare. Oggi la nostra priorità sono per i piloti che guidano per la Mercedes, ovvero Valtteri e Lewis, così come per George (Russell) che seguiamo con attenzione nella sua esperienza in Williams".

"Detto questo, osserviamo ogni pilota sul mercato, e per questo motivo ho recentemente dichiarato di non voler escludere Sebastian, perché non si sa mai cosa può accadere nei prossimi mesi. Se a gennaio avessimo ipotizzato che non si sarebbe corso nella prima metà dell'anno sarebbe sembrata una follia, ed invece è successo”.

Le parole sul tedesco non sono tutte di circostanza, ma è lo stesso Wolff a spiegare i motivi per cui il nome Vettel è presente nella lista dei candidati Mercedes.
“Abbiamo una formazione piloti fantastica, ma come ho detto non si sa mai, qualcuno potrebbe decidere di smettere di correre, e improvvisamente ci ritroveremmo con un posto libero. Ecco perché non voglio dire oggi, a giugno, che ‘non ci sono possibilità per Sebastian’. Ricordo bene quando all’improvviso Nico Rosberg mi comunicò che si sarebbe ritirato, ed ho imparato che bisogna sempre mantenere aperte tutte le opzioni”.

Il ‘trauma’ di fine 2016, quando Rosberg annuncio il suo ritiro della Formula 1 cinque giorni dopo la conquista del titolo Mondiale, ha lasciato un solco profondo nella memoria di Wolff, e da quel momento ha sempre avuto un piano ‘B’ pronto ad entrare in azione in qualsiasi momento.

Il team principal della Mercedes non lo dice chiaramente, ma si intuisce molto bene che le chance di Vettel per potersi sedersi al volante di una Mercedes sono legate alla possibilità di un ritiro di Hamilton, una circostanza che al momento appare realisticamente poco probabile.

Toto Wolff, Team Principal of Mercedes AMG F1 Team

Toto Wolff, Team Principal of Mercedes AMG F1 Team
1/16

Foto di: Dan Bathie / Motorsport Images

Il numero di Lewis Hamilton sulla Mercedes F1 W11

Il numero di Lewis Hamilton sulla Mercedes F1 W11
2/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, precede Charles Leclerc, Ferrari SF1000

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, precede Charles Leclerc, Ferrari SF1000
3/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
4/16

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari
5/16

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
6/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
7/16

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Nico Rosberg, ex Campione del Mondo e opinionista Sky

Nico Rosberg, ex Campione del Mondo e opinionista Sky
8/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
9/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes-AMG Petronas F1

Valtteri Bottas, Mercedes-AMG Petronas F1
10/16

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
11/16

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Williams Racing

George Russell, Williams Racing
12/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43

George Russell, Williams FW43
13/16

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43

George Russell, Williams FW43
14/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Williams Racing

George Russell, Williams Racing
15/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Williams

George Russell, Williams
16/16

Foto di: Williams

condivisioni
commenti
Wolff: "L'inversione della griglia per favorire chi?"

Articolo precedente

Wolff: "L'inversione della griglia per favorire chi?"

Prossimo Articolo

Cheever: "Che sogno girare a 19 anni con la Ferrari F1!"

Cheever: "Che sogno girare a 19 anni con la Ferrari F1!"
Carica commenti
Piola: "Al Ricard è difficile finire il giro con le soft" Prime

Piola: "Al Ricard è difficile finire il giro con le soft"

In questo nuovo video, Franco Nugnes e Giorgio Piola analizzano quanto visto nel venerdì di prove libere del GP di Francia. Tante sorprese e tante novità tecniche in un tracciato che "in teoria" sarebbe favorevole a Mercedes, eppure...

Bobbi: "Max vola in curva, ma sembra appeso a un filo" Prime

Bobbi: "Max vola in curva, ma sembra appeso a un filo"

In questa puntata di Piloti Top Secret, Matteo Bobbi e Marco Congiu analizzano le prove libere del venerdì del GP di Francia di Formula 1. Red Bull in testa con Verstappen, ma le Mercedes possono cambiare marcia in qualifica. Da tenere d'occhio il prosieguo di weekend dell'Alpine.

Chinchero: "Ferrari, la seconda fila sarebbe un bel colpo" Prime

Chinchero: "Ferrari, la seconda fila sarebbe un bel colpo"

Torna Debriefing F1, programma podcast di Motorsport.com con cui Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano le prove libere del GP di Francia al Paul Ricard. Buon ascolto!

Piola: "Ferrari e Alpha Tauri cambiano il marciapiede" Prime

Piola: "Ferrari e Alpha Tauri cambiano il marciapiede"

La Formula 1 arriva in Francia, sul tracciato del Paul Ricard. Franco Nugnes e Giorgio Piola, analizzano con la lente d'ingrandimento i primi e nuovi dettagli tecnici presenti sulle monoposto.

Formula 1
17 giu 2021
Alonso: ecco perché è ancora una stella della Formula 1 Prime

Alonso: ecco perché è ancora una stella della Formula 1

Lo spagnolo ha parlato con Motorsport.com del suo ritorno in Formula 1, smentendo le critiche che lo hanno accompagnato negli ultimi appuntamenti e puntando con decisioni ad un futuro di successi grazie anche alla rivoluzione regolamentare.

Formula 1
17 giu 2021
Mara Sangiorgio: "La mia carriera? Decisa da uno sliding door" Prime

Mara Sangiorgio: "La mia carriera? Decisa da uno sliding door"

In questa puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Mara Sangiorgio, giornalista e pit reporter per la Formula 1 di Sky Sport. Una grande passione per la scrittura che l'accompagna sin da quando era solo una bambina, la conduce alle porte degli studi giornalistici. Dall'Italia a New York, Mara muove i primi passi dentro il mondo dei suoi sogni. Mai avrebbe pensato di raccontare lo sport, fino a quando...

Formula 1
17 giu 2021
Ceccarelli: “Dal Ricard monitoro anche meccanici e ingegneri” Prime

Ceccarelli: “Dal Ricard monitoro anche meccanici e ingegneri”

Torna l'appuntamento fisso della rubrica del mercoledì mattina firmata Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci parlano dell'imminente Gran Premio di Francia di Formula 1, dove il medico andrà a monitorare una nuova serie di parametri non solo dei piloti

Formula 1
16 giu 2021
F1: il peso eccessivo, un problema con cui fare i conti Prime

F1: il peso eccessivo, un problema con cui fare i conti

Le monoposto di Formula 1 sono diventate troppo grosse e pesanti e questo si è visto non solo a Monaco, circuito ormai troppo stretto per le moderne monoposto, ma anche a Baku dove i problemi alla gomme sono derivati anche dagli enormi sforzi richiesti alle gomme.

Formula 1
15 giu 2021